Difensore Juventus
Giorgio Chiellini ©Getty Images

Giornata di conferenze stampa in casa Juventus alla vigilia della sfida di andata degli ottavi di finale di Champions League. Ad affiancare Allegri c’è Giorgio Chiellini, che guiderà la difesa bianconera contro il Tottenham. L’esperto difensore bianconero ha espresso parole di elogio nei confronti del pericolo pubblico numero uno, Harry Kane: “È un attaccante straordinario, che ha saputo migliorarsi tantissimo negli ultimi anni. Ha caratteristiche che lo rendono uno dei migliori numeri nove al mondo. Il Tottenham è fortunato ad averlo, è merce rara“.

I pericoli degli Spurs

Il 33enne si è poi focalizzato sulla crescita di Bernardeschi: “Ha avuto il coraggio di mettersi in discussione, arrivando in una squadra come la Juventus con la disponibilità di imparare. Ha sempre lavorato duro, anche se all’inizio ha giocato poco. Si sta continuando a mettere a disposizione e ha un confronto continuo con tutti per cercare di migliorarsi. Gli ho consigliato di lavorare duro e non fermarsi, ha ancora tanti ampi margini di miglioramento. Può diventare un punto fermo per questa squadra e per la nazionale. La sua scelta può essere di grande esempio per i più giovani“.

Chiellini indica la via ai suoi: “Con tutto il bene che mi voglio, fermare Kane nell’uno contro uno è impossibile. Il mio interesse è che la Juve fermi il Tottenham: è questa la cosa più importante. La squadra dovrà avere il sopravvento e dovremo essere bravi a contenere il loro gioco, perché non si tratta solo di Kane: hanno un quartetto offensivo straordinario. Domani sarà una partita difficile, ma siamo agli ottavi di Champions e adesso comincia il bello. Tutti i giocatori sono insidiosi. Meno si dà spazio a giocatori come Alli ed Eriksen e meglio è. Sono calciatori che conosciamo e che si esaltano negli spazi. Non è un caso che siano lì, è una squadra che è in continua crescita. Noi scenderemo in campo con rispetto, ma per noi è la prima tappa di un percorso che vogliamo finisca a Kiev”.

L’obiettivo primario sarà quello di non subire gol nel match casalingo: “L’obiettivo primario sarebbe non prendere gol, ma non sarà semplice: loro segnano tanto e giocano molto bene con i calciatori davanti. Proveremo a fermarli di squadra, perché alla lunga è quello che permette di non subire gol: il salto di qualità degli ultimi mesi, noi difensori, lo abbiamo fatto per ultimi“.

Nuovo primato per Chiellini

Domani sera il difensore bianconero diventerà il sesto giocatore con più presenze nella storia del club: “Ho la fortuna di essere in un club speciale, che mi aiuta a rendere al meglio. Cerco di fare quanto posso per continuare a restare qui. Cerco di pensare partita dopo partita. Leggo di questi traguardi importanti raggiunti legati al numero di presenze e mi fanno molto piacere“.

Infine, Chiellini ha parlato dell’assenza di Matuidi: “Blaise è un giocatore per noi molto importante, la forza della squadra è stata quella di sopperire alle tante assenze. Il gruppo ha saputo sopperire e son convinto che sarà così anche per l’assenza di Matuidi. Siamo 50 e 50. Non credo ci siano vantaggi nel giocare l’andata in casa o meno, conta solo il risultato. L’unica cosa che c’è nello spogliatoio è cominciare questa nuova avventura: vogliamo sempre arrivare a questo periodo al massimo“.

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK