Mauricio Pochettino © Getty Images

Subito dopo l’intervento di Harry Kane, ha parlato nel corso della conferenza stampa alla vigilia di Juventus-Tottenham, Mauricio Pochettino, allenatore degli Spurs: “C’è quasi tutta la squadra a Torino per la sfida con la Juventus perché sono tutti in forma. Vedremo durante il prossimo allenamento chi verrà utilizzato”.

Obiettivo quarti e l’ostacolo Juve senza Dybala

Sul tipo di gara che sta preparando, Pochettino ha dichiarato: “Vogliamo crederci fortemente, non si può cambiare gli umori della squadra e vogliamo essere coraggiosi col massimo rispetto nei confronti dell’avversario. E’ un gioco che vogliamo goderci al massimo, il mio sogno è sempre stato giocare la Champions. Non molte persone credevano in noi, nelle nostre possibilità. Abbiamo vinto come capolista del gruppo ed eccoci qua, vogliamo proseguire e giocare al meglio, sarà dura segnare ma vogliamo raccogliere questa sfida al meglio, andare avanti e giocare come abbiamo fatto fino ad oggi”. Sull’assenza di Dybala ha aggiunto: “E’ un grandissimo giocatore argentino. La Juventus è diversa quando c’è o non c’è. La Juventus ha tante soluzioni, potrebbe essere difficile senza di lui ma come sapete ci sono tanti altri che possono giocare e cambiare la formazione, come Bernardeschi. Dobbiamo considerare gara per gara, noi vogliamo raggiungere i livelli della Juventus, poi vediamo. Mi sto soffermando solo sul Tottenham e sono felice qui”.

L’infortunio di Alderweireld

Sulle condizioni di Toby Alderweireld: “Sapete come lavoriamo e cosa pensiamo. Dopo tre mesi e mezzo ha avuto questo infortunio e da quando è successo gli diamo tutto il nostro sostegno. Ha 28 anni e spero possa tornare al meglio, meglio di prima. Deve tenere duro e impegnarsi al massimo. Ci sono gare in cui tutti vogliono giocare, gare come queste, so che è difficile accettarlo ma so che ci sono opportunità per il futuro di giocare. Dobbiamo essere cauti”.

Le differenze fra Tottenham e Juventus

Il tecnico del Tottenham parla della distanza tra la sua squadra e quella bianconera: “La Juventus è una squadra eccezionale, non possiamo fare confronti con loro. Hanno vinto di tutto, hanno disputato due finali in tre anni. Noi siamo giovani, stiamo costruendo le nostre strutture, è impossibile fare un paragone. Vogliamo diventare competitivi quanto loro, vedremo se riusciremo a competerete a questo livello. Ho sempre sentito parlare di Torino e delle zone che conoscono i miei avi”. Sui problemi di formazione della Juventus: “Penso che la Juventus sia un top club. Quelli che mancano sono importanti, ma la rosa della Juventus è eccezionale. Ogni allenatore vuole tutti a disposizione, ma chi giocherà domani avrà tutte le possibilità di giocare al meglio”.

 

 

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK