Pagelle Juventus

Ottavo di finale di Champions League di andata amaro per la Juventus. Dopo il doppio vantaggio targato Gonzalo Higuain, i bianconeri si fanno recuperare dai gol di Kane Eriksen. Un 2-2 che rende complicatissimo il ritorno in terra inglese.

Juventus-Tottenham, le pagelle

Buffon 5.5 – Due parate strepitose su Kane sul 2-0. Non può nulla poi sul gol dell’inglese, ma è gran colpevole in occasione del pareggio avversario.

De Sciglio 6 – Compie un salvataggio miracoloso su Dele Alli nel primo tempo. Nel complesso una partita sufficiente e senza sbavature. La differenza di qualità con Lichtsteiner è evidente.

Benatia 6 – Tenere a bada Kane non è impresa semplice. Il marocchino fa quel che può e argina come meglio riesce l’attaccante inglese.

Chiellini 5.5 – È suo il fallo su Dele Alli che porta al pareggio del Tottenham. Intervento stupido, non da lui.

Alex Sandro 5.5 – Il brasiliano gioca una buonissima partita, sia in fase di spinta che in quella di copertura. Si porta sul groppone, però, l’errore in occasione del primo gol Spurs non mettendo in fuorigioco Kane.

Khedira 5 – Partita anonima quella del tedesco. Non riesce a fare filtro a centrocampo. Esce per infortunio. Dal 65′ s.t. Bentancur 6 – Entra con garra uruguayana al massimo che lo porta a prendersi un giallo per un intervento pericoloso.

Pjanic 5.5 – Assist geniale e al bacio per il primo gol di Higuain. Non riesce però quasi mai ad illuminare il gioco della Juventus a causa della fitta pressione del Tottenham.

Bernardeschi 6 – Altra ottima prestazione del numero 33 bianconero. Si guadagna il calcio di rigore del 2-0 ed impegna Lloris in più occasioni col suo mancino.

Douglas Costa 5.5 – Molto fuori gioco dal gioco, ma quando mette la sesta è imprendibile per chiunque. Si guadagna il calcio di rigore, poi sbagliato da Higuain, con una serpentina show. Ma da lui si pretende molto di più. Dal 91′ s.t. Asamoah s.v. 

Mandzukic 5.5 – Offensivamente il croato è poca roba. Aiuta in fase difensiva, come al solito, ma a volte servirebbe anche che attaccasse. Dal 76′ s.t. Sturaro s.v. 

Higuain 7 – Terzo e quarto gol europeo quest’anno. Un destro che squarta subito i cuori Spurs e trafigge un Lloris che può solo toccare questa perla. Glaciale anche in occasione del raddoppio. Regge l’attacco della Juventus da solo. Famelico, anche perché si divora il fondamentale rigore del 3-1.

a cura di Emanuele Catone (Twitter @CatoneEmanuele)

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK