Christian Eriksen ©Getty Images

All’indomani del pareggio subito in rimonta contro il Tottenham, in casa Juventus è tempo di domande e critiche per la prestazione offerta nell’andata degli ottavi di Champions League. Sotto accusa è finito il centrocampo per la brutta partita giocata da Sami Khedira e soprattutto per il problema di una metà campo che perde tanto senza Matuidi. E così il discorso finisce inevitabilmente sul calciomercato Juventus e delle possibili soluzioni che potrebbero arrivare per evitare situazioni come quelle di ieri sera. A tal proposito non si può non sottolineare come sia molto probabile l’approdo di un colpo a parametro zero. Stiamo parlando naturalmente di Emre Can, tedesco del Liverpool. Un rinforzo sicuramente importante ma che però potrebbe non essere sufficiente a far compiere un salto di qualità al reparto di mezzo.

Calciomercato Juventus, Eriksen in pole ma ci sono altre due piste per il centrocampo

Ed allora ecco ‘Calciomercato.it’ che riporta alcune idee che potrebbero fare al caso di Marotta e Paratici. La prima l’abbiamo vista all’opera proprio ieri sera contro i bianconeri. Si tratta proprio di quell’Eriksen che 24 ore fa circa è stato capace di fare tanto male agli uomini di Allegri con un gol su punizione, un assist e soprattutto una miriade di palloni toccati che spesso hanno mandato in confusione la Juventus. Il giocatore del Tottenham è però anche un obiettivo piuttosto oneroso. Infatti per strapparlo agli Spurs serviranno non meno di 70-80 milioni di euro. Le alternative sono altrettanto costose. La prima è rappresentata da Saul, centrocampista dell’Atletico Madrid con la medesima valutazione del collega del club londinese. Il piano C infine ha addirittura una richiesta ancor più salata. Per Sergej Milinkovic-Savic della Lazio servirebbero addirittura 100 milioni di euro. Nei prossimi mesi si attendono sviluppi su questi o altri fronti rimasti al momento in ombra.