Higuain e Allegri

 

Juve, è emergenza infortunati. Ancora una volta Allegri deve fronteggiare assenze pesanti per il proprio cammino stagionale. Prima del derby Torino-Juve il tecnico aveva spiegato in conferenza stampa come tutti i bianconeri fossero pronti al ritorno in campo, eccezion fatta per Cuadrado. In campo però è accaduto l’impensabile, due nuovi stop, con Higuain infortunato e costretto a uscire dopo 15′ a causa di un problema alla caviglia dopo un corpo a corpo con Sirigu. Il derby si avvia verso la fine, Allegri batte Mazzarri 1-0 ma Bernardeschi è infortunato. Sente un forte dolore al ginocchio ed è costretto a uscire.

Proprio le condizioni di Bernardeschi preoccupano maggiormente, con il club che conferma la diagnosi: “Trauma distorsivo con interessamento capsulo-legamentoso al ginocchio sinistro”. Su Instagram l’esterno rassicura i tifosi, ma i tempi di recupero prevedono uno stop di circa un mese, dalle tre alle quattro settimane. Si lavorerà per un ritorno più rapido, ma è possibile prevedere un Bernardeschi non convocato per Tottenham-Juve, così come per il restante periodo nero della squadra, che dal 25 febbraio all’11 marzo dovrà disputare cinque gare, con la doppia sfida all’Atalanta, la Lazio e l’Udinese, oltre alla già citata sfida di Champions League.

Stop De Sciglio e Cuadrado, ecco i tempi di recupero

Torino-Juve è stato un derby terrificante sotto l’aspetto fisico, con De Sciglio che ha accusato un trauma distrattivo alla coscia sinistra. Stop anche per lui, che dovrà restare fermo per almeno 15 giorni, dicendo così addio a Tottenham-Juve. Un uomo in meno in difesa per Allegri, che però sorride per il ritorno di Barzagli e Howedes e la disponibilità di Lichtsteiner. In attacco Dybala e Douglas Costa potranno garantire copertura sulle fasce, con Mandzukic che contro l’Atalanta potrebbe tornare a ricoprire il ruolo di prima punta.

Migliorano le condizioni di Cuadrado, che ha finalmente ripreso a correre. Non si allena ancora in gruppo ma il suo ritorno in campo non è poi così distante. Anche lui non ci sarà in Inghilterra, con Allegri che potrà convocarlo soltanto nella seconda parte del mese di marzo.

Infortuni Juve, quando tornerà Higuain

Giorni fa un comunicato ufficiale ha confermato la diagnosi dell’infortunio di Higuain: “Trauma contusivo/distorsivo alla caviglia sinistra”. Uno stop che però non preoccupa particolarmente, dal momento che, al netto dei nuovi esami da sostenere, il ‘Pipita’ potrebbe tornare in campo per uno spezzone di gara già nella seconda sfida contro l’Atalanta. Difficile pensare che Allegri possa rischiarlo già nel primo match contro Gasperini, soprattutto con il recupero di Dybala. Date le sue condizioni, il minutaggio di Higuain dovrà ovviamente essere gestito, perché un nuovo stop sarebbe letale, data la sua importanza nella gara di ritorno in Champions, con Tottenham-Juve che varrà una stagione.

 

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK