Nedved Juve-Real Champions League
Pavel Nedved © Getty Images

QUARTI DI FINALE CHAMPIONS LEAGUE JUVE-REAL NEDVED/ Dopo la bruciante sconfitta della finale di Cardiff, la Juventus ritrova il Real Madrid come avversario in Champions League. Stavolta la sfida tra blancos e bianconeri andrà in scena per i quarti di finale della maggiore competizione europea. Sarà dunque Juve-Real il match che vale l’accesso alla semifinale, un passo in più verso Kiev 2018. La squadra di Zidane ha vinto la Champions League nelle ultime due stagioni ed attualmente è terza nella classifica del campionato spagnolo. Il Real Madrid è uno degli avversari più temibili. Come da consuetudine, ad attendere l’esito del sorteggio c’era Pavel Nedved, vicepresidente della Juventus, che ha commentato subito dopo il verdetto dell’urna di Nyon.

Juve-Real, Nedved: “La Juve può mettere in difficoltà il Real Madrid”

C’è ottimismo nella parole di Nedved, nonostante l’avversario della Juventus nel cammino in Champions League sia la squadra campione d’Europa in carica. “Saranno due belle partite, incontriamo quelli molto forti che hanno vinto due anni di fila la Champions. Stanno bene, a Parigi mi hanno impressionato, ma noi giocheremo da Juventus e gli daremo del filo da torcere. Non credo che la squadra soffrirà quello che è successo a Cardiff, ora si ricomincia daccapo. Sarà difficile, abbiamo due giocatori squalificati, Benatia e Pjanic, ma si comincia sempre da 0-0 e possiamo metterli in difficoltà.”

Il pensiero corre alla finale di Cardiff: “Se cambia qualcosa affrontarli in gara secca o in un doppio confronto? Psicologicamente loro sul match secco sono più abituati e in occasione della finale di Cardiff si è visto, mentre sul doppio confronto abbiamo qualche chance in più. Noi stiamo attraversando un buon periodo: volevamo arrivare in queste condizioni a questo punto della stagione, stiamo bene e siamo in corsa su tutti i fronti. In questo senso, il fatto che loro siano già fuori dai giochi in campionato farà sì che concentreranno tutte le loro energie sulla Champions, ma noi siamo pronti.”

Il dirigente bianconero commenta anche il periodo d’oro di Paulo Dybala, il grande trascinatore a cui vanno i pensieri di tutta la squadra in vista di Juve-Real. “Tocca a lui fare la storia della Juve, può farla anche del calcio mondiale. Ultimamente l’ho visto molto professionale, questo mi fa ben sperare. E’ un ragazzo che può solo migliorare”.

Alessandra Curcio

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK