Pjanic Juventus
Pjanic © Getty Images

Juve-Sampdoria, Allegri parla nel post partita della gara vinta per 3-0 dalla sua formazione: “

Juventus-Sampdoria è finita nel migliore dei modi: un netto 3-0 contro la formazione che all’andata aveva fatto sudare parecchio gli uomini di Allegri. Stavolta la formazione bianconera, nonostante abbia peccato di poca lucidità, non ha dovuto faticare molto per ottenere i tre punti. Gol di Mandzukic, Howedes e Khedira, ma prestazione stupenda di Douglas Costa con tre assist. L’allenatore bianconero, dopo il match, ha parlato così ai microfoni di Mediaset Premium: “Ringrazio Pjanic per essersi fatto male, così mi ha permesso di schierare Douglas Costa. Bisognava andare sugli esterni e quindi centralmente difficilmente riuscivamo a passare, bisognava allargare per questo la scelta di Douglas Costa a partita in corso. Scudetto? Vincere dopo la Champions è sempre difficile, anche per la batosta e l’amarezza del finale, oggi serviva una partita una tecnica ed intelligente ed i ragazzi hanno fatto il giusto”.

Su Pjanic ha detto: “Ha un indurimento alla coscia, per questo è uscito. Meglio nel centrocampo a tre? Lui lavora sulle palle sporche, ora è abituato a giocare basso. Quando c’è anche Dybala, se alla sinistra giochiamo con un centrocampista come Matuidi di là siamo un pochino ‘zoppi'”. Poi un pensiero per il tedesco Howedes, andato in gol dopo un periodo sfortunato: “Ha avuto un’annata nefasta, oggi credo fosse la partita giusta, giocando contro le punte vicine avevo bisogno di più copertura, è stato titolare della Nazionale Tedesca ed è campione del mondo. Ha fatto un bel gol e sono contento per lui perchè è un gran professionista”.

Juve-Sampdoria, Allegri: “Futuro? Mie parole travisate”

Intanto il Napoli di Sarri si fa sempre più lontano dalla Juventus, e Allegri commenta così: “Il Napoli sta facendo un gran campionato, noi intanto pensiamo a mercoledì e poi testa allo scontro diretto. Ma c’è da fare i complimenti al Napoli per quello che sta facendo”.

In ultimo, il mister ha voluto chiarire le sue dichiarazioni in conferenza circa il suo eventuale rinnovo: “Le mie parole di ieri sono state travisate. Ho solo detto che ogni anno ad aprile ci incontriamo con la società, ma siamo in ottimi rapporti e non  penso neanche al mercato perchè la Juventus fa sempre un ottimo lavoro su questo. Magari resterò però bisogna ancora prendere degli obiettivi, bisogna andare un passo alla volta. C’è da portare a casa scudetto e Coppa Italia“.

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK