Juve-Napoli Allegri
Massimiliano Allegri © Getty Images

Juve-Napoli, Allegri: “Sfida decisiva solo per il Napoli. Dybala sta bene”

Vigilia di campionato in casa Juventus. L’attesa è ormai finita: domani sera, tra le mura amiche dell’Allianz Stadium, i bianconeri si troveranno di fronte il Napoli di Maurizio Sarri, grande rivale di questa stagione. Le due squadre sono divise da quattro punti e lo scontro diretto potrebbe indirizzare pesantemente lo scudetto. Intervenuto in conferenza stampa, Massimiliano Allegri ha presentato la sfida: “Contro il Napoli cominciamo un mini campionato di cinque partite con quattro punti di vantaggio, per cui quella di domani non sarà una partita decisiva. Sarà sicuramente una partita bella e importante, ma non decisiva. Stiamo disputando un campionato importante, lo stesso si può dire del Napoli. Affronteremo una squadra che ha puntato tutto sulla vittoria dello scudetto e quindi per per loro sarà certamente un match decisivo. Sarà una bellissima serata di sport, il 20 maggio vincerà il migliore”.

Juve-Napoli, Allegri parla in conferenza

Juve-Napoli Allegri
Allegri, Sarri © Getty Images

Sulla formazione e le condizioni di Dybala: “La formazione non l’ho ancora decisa perché abbiamo ancora due allenamenti. Dybala sta bene, non capisco perché debba stare male. Se saremo i migliori arriveremo primi, se invece i migliori saranno loro arriveremo secondi e gli faremo i complimenti”.

Le sensazioni della vigilia: “Siamo fiduciosi. La Juventus ha fatto e sta facendo un campionato importante, abbiamo 85 punti e mancano 5 partite alla fine. C’è il Napoli che sta facendo un campionato altrettanto importante, perché è a 81 punti e può arrivare ancora a 96. È una sfida che va giocata con serenità”.

Ancora sui dubbi di formazione: “Deciderò domani mattina. Domani mattina, quando mi sveglierò, come sempre deciderò la formazione. Ho sicuramente uno, due, tre dubbi. La partita è lunga, dura 100 minuti e i cambi saranno determinanti. Pjanic sta bene ed è disponibile per la partita. Gli altri anche stanno tutti bene, a parte De Sciglio e Sturaro. Howedes potrebbe rappresentare una soluzione”.

Infine, Allegri elogia Maurizio Sarri: “Ha fatto un lavoro straordinario ed è migliorato molto da quando allenava in Lega Pro. Rispetto a Benitez, ha messo Hamsik a fare la mezz’ala. Nel complesso è una squadra bella da vedere con tanti giocatori tecnici, inoltre negli ultimi anni ha fatto enormi passi da gigante cambiando pochissimo. Il che è un vantaggio”.

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK