Zanetti Inter Juve

Zanetti Inter Juve @ Getty Images

Javier Zanetti, attuale vice-presidente dell’Inter, è tornato a parlare di Inter-Juve del 1998 pensando anche al prossimo big-match di Serie A. 

Meno due a Inter-Juventus. Al canale egiziano “On Sport” il vice-presidente dell’Inter, Javier Zanetti, ha parlato della sfida scudetto del 1998: “Riguardo al fallo su Ronaldo e allo scudetto del ’98 sento che manca sempre qualcosa. Ma ci siamo rialzati ed è stato bellissimo vincere tutto qualche anno dopo. Non mi piace però parlare di Calciopoli. Dobbiamo spostare l’attenzione ai giocatori: questa è la cosa più importante. Spero che sabato possiamo vincere, a essere onesti dobbiamo vincere perché dobbiamo essere nella Champions League la prossima stagione”.

Inter-Juve, Zanetti su Ronaldo e West

roberto Baggio ©Getty Images
Roberto Baggio con Zanetti e Del Piero ©Getty Images

L’ex capitano dell’Inter, poi, ha elogiato Ronaldo: “Non era solo imprendibile per gli avversari. Anche chi lo ha affrontato quotidianamente durante ogni allenamento è stato un perdente. Compreso me. Ho provato a fermarlo ma non ci sono mai riuscito”. Infine, Zanetti ha raccontato un curioso aneddotto sul suo ex compagno di squadra Taribo West: “Andò via nel suo Paese e non si fece più vedere per un mese. Al suo ritorno io e Ronaldo gli chiedemmo dove fosse stato. Ci disse che si era sposato e secondo le regole del proprio paese gli era concesso un mese di vacanza”.

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK