tevez
Carlos Tevez con la Juventus ©Getty Images)

Juve, parla Carlos Tevez: “Squadra avanti anni luce su tutti”.

Carlos Tevez parla della Juventus, squadra nella quale ha fatto benissimo dal 2013 al 2015. A ‘Il Corriere della Sera’ in edicola oggi, il 34enne attaccante del Boca Juniors dice: “Comincio col parlare dei Mondiali. La mia Argentina è favorita assieme a Brasile e Germania. La vincente uscirà da una fra queste squadre. Io seguirò l’evento in vacanza da Los Angeles, sulla spiaggia. Ma col cuore sarò accanto ai miei amici in albiceleste. Argentino un giorno, argentino sempre”. Eppure Tevez ha sperato fino all’ultimo di esserci: “Anche per questo motivo avevo scelto di lasciare la Cina per fare ritorno al Boca. Purtroppo una lesione muscolare mi ha fatto perdere terreno e ho capito che non ce l’avrei fatta. L’età si fa sentire in questi casi, i recuperi diventano sempre più lenti. Ad ogni modo non tutti possono andare al Mondiale, anche uno come Icardi è rimasto fuori”.

Tevez: “Higuain e Dybala non dovranno deludere”

“La concorrenza era spietata, Dybala e Higuain non potevano mancare e mi aspetto che siano protagonisti in Russia”. Carlitos Tevez parla anche di Lautaro Martinez, nuovo acquisto dell’Inter: “È forte, impressiona sotto ogni aspetto, sia tecnico che caratteriale. Mi ricorda me da giovane, è sicuramente il miglior giovane argentino attualmente e potrà anche migliorare. Ottimo affare per l’Inter”. Che ne pensa l’ex Juventus dell’assenza dell’Italia ai Mondiali? “C’è una spiegazione, e viene da lontano: i ragazzini non toccano bene la palla e non si gioca più per strada, come avviene ancora in Argentina. La differenza sta lì: la generazione di campioni che ha vinto nel 2006 non ci sarà più per molto tempo. Si pensa solo alla tattica ormai. Pirlo non ha imparato a giocare così all’accademia ma fuori casa sua”.

“Mai creduto nella vittoria del Napoli”

La Juventus resta la più forte di tutti, il settimo scudetto non mi ha sorpreso e mai ho creduto che il Napoli potesse farcela. Anche cambiando i giocatori, la mentalità vincente dei bianconeri resta”. Su Buffon, per il quale si era parlato anche di una possibilità di vederlo al Boca Juniors, Tevez dice: “Non è stata una mia idea. Lui gioca a calcio da una vita e smettere è difficile. Io invece ho già deciso: gioco ancora un altro anno, poi basta. Sto finendo la benzina e so che mi ritirerò nel momento giusto”.