Emre Can, centrocampista della nuova Juventus 2018/19

0
82
Emre Can Juve alternative
Emre Can alla Juventus

Emre Can, chi è? Centrocampista della nuova Juventus 2018/19. Il tedesco è arrivato dal Liverpool dopo un’ottima stagione alla corte di Jurgen Klopp. 

Emre Can è nato a Francoforte il 12 gennaio del 1994. E’ un giocatore che fa della forza fisica una delle armi migliori, alto 184 cm. Il tedesco è un mediano, talvolta usato anche da difensore, che ha come qualità migliore quella di fare da schermo per la retroguardia della sua squadra ma possiede anche la tecnica per rilanciare il gioco e trasformare, spesso, le azioni da difensive a offensive. La sua valutazione si aggira, attualmente, sui 30 milioni di euro ma la Juventus è riuscita ad accaparrarsi le sue prestazioni a parametro zero, poiché si è trasferito dopo aver terminato il contratto che aveva firmato col Liverpool.

Emre Can, centrocampista della nuova Juventus 2018/19

Emre Can Juve

Il centrocampista teutonico ha mosso i suoi primi passi, nel 2011, nel Bayern Monaco dove è uscito dal settore giovanile prima di approdare nella seconda, e successivamente, nella prima squadra dei bavaresi dove ha messo, però, a referto soltanto 4 presenze e una marcatura. Il suo, vero, trampolino di lancio è stato il Bayer Leverkusen dove ha giocato per un solo anno ma mettendo insieme 29 presenze e 3 gol che lo hanno messo in luce; dopo questa buona parentesi si è, poi, trasferito al Liverpool dove ha giocato per 4 anni facendo ottime cose (115 presenze e 10 gol) e conquistando nella stagione appena conclusa, sotto la guida di Jurgen Klopp, la finale di Champions League persa contro il Real Madrid di Zinedine Zidane.

Il tedesco nel suo palmarès vanta una supercoppa di Germania, un campionato tedesco, una coppa di Germania e una Champions League conquistate tutte con la casacca del Bayern Monaco nella stagione 2012/2013. Importanti dichiarazioni, per l’ex Liverpool, una volta approdato in casacca bianconera: “Se ho scelto la Juventus è, senza dubbio, perché si tratta un grande club. Seguo questa squadra da quando ero piccolo e un giorno un mio, vecchio, allenatore mi disse non andrai mai a giocare nella Juventus e adesso sono qui”.

Alessandro Nobile