Carlo Pinsoglio, portiere della Juventus 2018/19

0
741
Carlo Pinsoglio, Juventus

Carlo Pinsoglio, chi è? Portiere della Juventus 2018/19. Il terzo portiere bianconero che, spesso, passa sottotraccia ma che Allegri stima molto e lo definisce “l’uomo spogliatoio per eccellenza”.

Carlo Pinsoglio è nato a Moncalieri il 16 marzo del 1990. E’ arrivato in maglia bianconera dopo ottime stagioni disputate in Serie, ovviamente il suo ruolo di terzo portiere lo fa vedere poco in campo però è un giocatore molto apprezzato dal gruppo; la sua valutazione, attuale, si aggira attorno ai 500 mila euro.

Carlo Pinsoglio, portiere della Juventus 2018/19

Pinsoglio portiere Juventus
Carlo Pinsoglio, Juventus

Il portiere piemontese, classe ’90, ha mosso i suoi primi passi nelle giovanili della Juventus, effettuando ben 10 stagioni (dal 2000 al 2010) con la casacca bianconera che lo ha fatto crescere fino all’insediamento nel calcio “dei grandi”. Dopo essere uscito dalle fila delle giovanili della Vecchia Signora, nel 2010, è stato girato in prestito al Viareggio dove ha messo insieme 25 presenze e giocato un’ottima stagione. La stagione successiva, invece, ha vestito la maglia del Pescara dove ha giocato molto poco, soltanto 5 presenze per lui; la stagione del rilancio, probabilmente, è quella 2012/2013 dove ha vestito la casacca del Vicenza e con 23 prestazioni è tornato a giocare con continuità.

Dal 2013 al 2017 gira tra Modena, Livorno e Latina e in queste tre squadre ha giocato molto e messo insieme stagioni da vero protagonista che gli hanno permesso di essere richiamato alla base, dalla Juventus, per prendere il posto del terzo portiere. Il palmares, grazie alle annate alla Juventus, è abbastanza ricco per un giocatore che ha giocato in categorie minori: 1 campionato italiano, 1 Coppa Italia, 2 Tornei di Viareggio e 1 Supercoppa Primavera. Potrebbe passare come un giocatore sottotraccia ma Allegri lo definì, in questa stagione, uno degli artefici dello Scudetto perché viene considerato l’uomo spogliatoio che tiene unita la squadra e permette che ci sia la serenità giusta per raggiungere gli obiettivi prefissati.
Alessandro Nobile