Marchisio, Calciomercato Juventus
Claudio Marchisio, mercato Juventus

Claudio Marchisio, ex centrocampista della Juventus, ha deciso di cambiare vita e provare una nuova avventura allo Zenit San Pietroburgo.

Questa sessione di calciomercato è stata molto importante per la Juventus, sia per gli acquisti come Emre Can e Cristiano Ronaldo che per quanto riguarda le cessioni. In questa estate, infatti, hanno lasciato due colonne bianconere come il portiere Gianluigi Buffon e il centrocampista Claudio Marchisio. Il “Principino” ha deciso di intraprendere una nuova strada, passando allo Zenit San Pietroburgo, e ha raccontato ai microfoni di Sky Sport le sue sensazioni.

Juventus, le frecciatine di Marchisio

Claudio Marchisio e Gigi Buffon

Claudio Marchisio, ex centrocampista bianconero, è in partenza per la Russia dove inizierà la sua seconda vita calcistica; in un’intervista rilasciata a Sky Sport, però, ha voluto togliersi qualche sassolino dalla scarpa nei confronti della sua ex squadra, la Juventus: “Sicuramente sono stati due anni molto difficili, ma è il rischio di chi fa questo lavoro. La cosa che mi lascia più rammarico, e dispiacere, è vedere che son sempre passato per infortunato quando in realtà io non lo sono mai stato, ma è il mestiere che facciamo che porta a questo. Sono pronto a dimostrare, in questa nuova avventura, ciò che valgo realmente e lo posso fare solo allenandomi in maniera seria”.

Sulla nuova vita allo Zenit il principino racconta: “Nuova vita San Pietroburgo? Io e la mia famiglia siamo abituati, ormai, e partiamo insieme con la voglia di vivere nuove emozioni in questa nuova avventura. Sono primi in classifica, hanno iniziato molto bene la stagione in campionato; ora l’unica cosa che mi interessa è conoscere l’ambiente e mettermi a disposizione per dargli una mano in questa stagione”.

Juventus, il cambio di maglia dopo 25 anni

Claudio Marchisio

E’ stato una vita in bianconero, Claudio Marchisio, cresciuto nel vivaio fino ad arrivare a vestire la maglia della sua squadra del cuore; il calciatore torinese lo ha fatto, in tutti e 25 gli anni, in maniera professionale e ha sempre dato quel qualcosa in più per la causa dando una grande mano ad Antonio Conte, prima, e Massimiliano Allegri. E’ stato il protagonista delle due finali di Champions League giocate dalla squadra bianconera e in campionato è stato un trascinatore, portando anche talvolta la fascia da capitano.

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK