Alex Sandro, Juventus

Francesco Repice, famosa voce di Radio Rai, nel corso di un’intervista a juvenews.eu ha voluto parlare della situazione della squadra di Allegri.

Il famoso radiocronista di Radio Rai, in particolare “Tutto il calcio minuto per minuto”, Francesco Repice con un’intervista rilasciata in esclusiva al portale juvenews.eu ha voluto parlare della Juventus. Repice ha risposto a molte domande, di carattere generale, sui bianconeri in vista della gara di campionato contro il Genoa, dopo la sosta delle nazionali.

Juventus, campionato già chiuso?

Federico Bernardeschi e Cristiano Ronaldo, Juventus

Francesco Repice, giornalista di Radio Rai, ha parlato in un’intervista a juvenews.eu della situazione dei bianconeri: “L’unica cosa di cui sono sicuro è che il campionato i bianconeri lo hanno già visto, non so se vincerà tutte le gare della stagione. In Italia è, senza dubbio, la più forte e dovrebbe succedere qualcosa di clamoroso perché i bianconeri perdano questo campionato. Allegri, se ci sentisse, si arrabbierebbe però questa è la mia idea”.

Nel corso del suo intervento il giornalista ha toccato un altro tema legato ai bianconeri, l’addio all’amministratore delegato Beppe Marotta: “Bisogna capire, innanzitutto, quali sono i motivi per i quali ha lasciato i bianconeri, per capire se la sua assenza influirà sul proseguo della stagione. Questa situazione, però, lascerà senza dubbio degli strascichi perché era una persona importante. Ci sono tanti rumors sul suo addio, ma bisogna capire quale sia il vero motivo”.

Juventus, finale di Champions League?

Massimiliano Allegri, Juventus

inevitabilmente, nel corso dell’intervista, Francesco Repice ha toccato anche l’argomento Champions League, obiettivo primario per i bianconeri in questa stagione: “Non credo, e non penso, che un’altra finale di Champions League possa riportare ai vecchi ricordi per i bianconeri. Sono, però, convinto che se un giocatore ha perso due finali e può avere quei pensieri, una volta che sa il suo reale valore può abbattere tutte le paure e i timori del caso. – Ha concluso parlando del fatto che la Juventus sia data come favorita – Io credo sia la favorita, sono i dati a dirlo, anche se oggettivamente è un obiettivo più complicato del campionato. Io sono convinto che in questa competizione pesi molto il valore del club per il quale giochi, Manchester City e Paris SaintGermain possono essere più forti sulla carta ma non hanno la stessa pesantezza. Sono aspetti che, secondo me, contano a livello europeo“.

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK