Emre Can, Juventus

La Juventus torna ad allenarsi per preparare la sfida di sabato in casa contro il Cagliari. Allegri dovrà fare a meno di Emre Can, operato per un nodulo alla toroide.

Emre Can resterà fuori per circa un mese, ma la cosa importante per i bianconeri è che l’operazione sia andata bene. L’intervento è stato eseguito a Francoforte dal Professor Vorlaender e con lui era presente il Dottor Claudio Rigo Responsabile medico della Juventus. L’operazione chirurgica è riuscita in maniera perfetta senza nessun tipo di complicazione. Nei prossimi giorni sarà definita con precisione quella che sarà la prognosi per rivedere il calciatore in campo.

Emre Can ko, torna Sami Khedira

indisponibili di Juventus-Verona
Sami Khedira

L’operazione ad Emre Can è andata bene e questa è la notizia migliore della giornata. Certo Allegri dovrà fare a meno del tedesco per parecchio tempo. Si teme circa un mese o forse più. Dopo le sfortune collezionate con il Liverpool, il centrocampista vorrebbe tornare sereno e soprattutto vorrebbe fare una stagione normale. Infatti, in casa Juventus, adesso la cosa fondamentale è quella di ritrovare un calciatore in salute e senza ulteriori problemi fisici. Questo, naturlamente, soprattutto per il ragazzo, davvero sfortunato in questi ultimi mesi. Dopodichè si penserà alla parte tecnica e di squadra. Allegri spera di riaverlo in forma per il proseguo della stagione anche perchè nelle partite disputate aveva fatto capire di essere un giocatore da Juventus e di aver convinto il tecnico bianconero. Adesso dunque, è il tempo di aspettare. Nel contempo recupera Sami Khedira che potrà tornare in campo già contro il Cagliari sabato pomeriggio all’Allianz Stadium, anche se probabilmente Allegri non lo rischierà dal primo minuto, questa la sensazione che si respira in casa Juve.

Juventus, Pirlo parla dei bianconeri

Andrea Pirlo (getty images)

Andrea Pirlo è stato intervistato da Sky Sport, l’ex campione bianconero ha parlato proprio del campione portoghese Cristiano Ronaldo. Ecco le sue dichiarazioni su CR7: “Mi raccontano di un professionista serio, esemplare e di una persona umile. Come mi avevano già raccontato i suoi allenatori precedenti come Ancelotti. Quindi non sono affatto sorpreso di tutto questo e i risultati li sta facendo vedere sul campo”. 

 

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK