Inter-Juve, Spalletti

Le pagelle di Inter-Barcellona, gara che si disputa stasera per la Champions League:

INTER

Handanovic 6

Vrsaljko 6

de Vrij 6,5

Skriniar 6

Asamoah 5,5

Brozovic 6,5

(86′ Martinez)- s.v.

Vecino 6,5

Politano 6,5

(81′ Candreva) s.v.

Nainggolan 6

(64′ B.Valero) 6

Perisic 6

Icardi 7

BARCELLONA

ter Stegen 6

Sergi Roberto 6

Pique 6,5

Lenglet 6

Jordi Alba 6,5

Arthur 6

(74′ Vidal) 5,5

Busquets 6,5

Rakitic 6,5

Dembele 6

(81′ Malcom) 7

Luis Suarez 6,5

Coutinho 6,5

Questa sera l’Inter di Luciano Spalletti giocherà di nuovo, a San Siro, un importante match di Champions League, contro il Barcellona di Ernesto Valverde.

Come arrivano Inter e Barcellona al match di martedì

Per la Champions League martedì 6 novembre è in programma Inter Barcellona. L’Inter spera di poter ribaltare il risultato del Nou Camp del 24 ottobre, quando i blaugrana, pur senza Messi,  che qualcuno dice potrebbe tornare proprio a San Siro forzando i tempi del recupero dall’infortunio alla mano, riuscirono a strapazzare i nerazzurri non tanto nel risultato, la gara finì 2 a 0 grazie alle reti dell’ex Rafinha e di Jordi Alba, quanto nel gioco profuso in campo, una vera lezione di calcio da manuale. Certamente non sarà un Barcellona stellare quale eravamo abituati con Guardiola anni fa ai tempi della squadra che mieteva vittorie praticamente ovunque, però i catalani sanno sempre il fatto loro, disegnano strategie sempre vincenti, sia in campionato che in Champions, e di fatto restano sempre la squadra da battere.

Il Girone B

Nel girone B della Champions League il Barcellona è rimo in classifica a 9 punti, avendo vinto tutti e tre gli incontri all’andata, a seguire l’Inter con 6 punti, a fronte delle due vittorie conseguite e della sconfitta patita proprio contro i catalani nell’ultimo turno, chiudono Tottenham e PSV Eindhoven con un punto a testa. La squadra di Milano sta sicuramente vivendo un momento particolarmente felice: seconda in campionato dietro alla Juventus, seconda anche nel girone di Champions appena dietro al Barcellona, con le altre due squadre che sembrano al momento destinate a giocare un ruolo di outsider. La sconfitta subita all’andata non ha di fatto finito per scuotere più di tanto l’ambiente, anzi forse è riuscita paradossalmente ad infondere maggior consapevolezza nei propri mezzi, come testimoniano le due rotonde vittorie ai danni della Lazio, peraltro irriconoscibile in campo, e del Genoa, ben otto reti segnate, a fronte di nessuna subita, un ruolino di marcia pertanto di tutto rispetto.

Sempre la partita contro il Genoa di sabato scorso ha consentito a Spalletti di recuperare tutti gli effettivi, in particolare Nainggolan, reduce da un infortunio che lo ha tenuto fuori dal campo per qualche settimana. Il Barcellona dal canto suo arriva a questo appuntamento forte del primato nella Liga e nel suo girone, del resto le ultime tre vittorie contro il Rayo Vallecano, l’Inter in Champions e nel Clasico contro il Real Madrid hanno sicuramente giocato un ruolo fondamentale a livello di autostima in vista del match di Milano. Ancora in dubbio il recupero almeno tra i convocati di Lionel Messi, ma Valverde sa già fin da ora che Suarez e Coutinho sono pronti a dare spettacolo  anche alla Scala del calcio.

Donatella Swift

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK