Ronaldinho in crisi

Ronaldinho sembra aver dilapidato un impero guadagnato con il calcio grazie al suo grande talento. UOL Esporte però dichiara come si trovi in una situazione davvero sconcertante con il conto che lo vede possedere appena sei euro.

Il portale ha spiegato anche i motivi di questa crisi. Il tribunale di Giustizia del Rio Grande do Sul ha disposto ora il sequestro dei passaporti dell’ex calciatore per non aver parlato una multa che risale al 2015 ed è riferita alla costruzione di una piattaforma di pesca abusiva a Porto Alegre.

Ronaldinho, il brasiliano è senza soldi: ecco cosa è successo

Si parla di appena sei euro sul conto del brasiliano, circa 24.63 reais. Nonostante tutto quello che ha guadagnato e vinto ora si ritrova senza nulla, sull’orlo del baratro. Serve però fare alcuni discorsi visto che praticamente si parla di una situazione molto complessa. Alcuni dicono addirittura che per non farsi sequestrare i soldi abbia deciso di girarli in altri posti in giro per il mondo. Nelle ultime settimane è stato infatti in Cina, Giappone e Africa per impegni pubblicitari in grado di portargli grandissimi guadagni. Una situazione che potrebbe portarlo a una svolta importante.

Si parla di conti magari in oriente o addirittura in Africa. La situazione però è difficile e non si riesce a capire se sarà pronta a trovare una svolta. Ronaldinho è pronto per tornare a galla, combattere come ha sempre fatto. Ora dopo queste notizie ci si aspetta che possa accadere qualcosa di clamoroso con la speranza che lo stesso calciatore possa dire la sua, esprimere cosa ha provato e cosa accadrà nei prossimi giorni. Di certo tutti i suoi fan vorranno vederci presto piu’ chiaro.

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK