Serie A Gravina, Koulibaly

Gabriele Gravina, presidente della Federcalcio, ha pensato nelle scorse ore di sospendere il campionato di Serie A, dopo i fatti di San Siro.

Ieri in Serie A si è giocato il boxing day di Santo Stefano, ma questo ha creato comunque problemi nella gara serale tra l’Inter e il Napoli. La gara di San Siro, infatti, ha rischiato di essere sospesa più volte a causa degli ululati del pubblico nerazzurro, nei confronti del difensore partenopeo Kalidou Koulibaly. Nella giornata di oggi è arrivata, poi, la decisione sulla squadra di Luciano Spalletti, con Gabriele Gravina che ha pensato di sospendere il campionato.

Serie A, va fermato il campionato?

Koulibaly, Inter Napoli Gravina

Il presidente della Federcalcio Gabriele Gravina, eletto da poco tempo, sta già affrontando un problema nel campionato di Serie A. Nella giornata di oggi, il massimo esponente del calcio italiano, ha pensato per qualche ora di sospendere il campionato italiano, per l’ultima gara del girone d’andata. Dopo i colloqui con le parti, però, ha comunicato che il campionato andrà avanti e il giudice sportivo ha preso la sua decisione.

Il giudice sportivo ha comminato alla società nerazzurra due giornate di campionato a porte chiuse, più una terza che si giocherà con la Curva Nord vuota. Le gare incriminate saranno quelle contro il Sassuolo e in Coppa Italia con il Benevento, mentre contro il Bologna sarà senza la rappresentativa ultras. Il tutto, ovviamente, è nato dopo i comportamenti tenuti dal pubblico nerazzurro per tutti i 90′ della gara contro il Napoli, ieri sera.

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK