L’incredibile rissa di Lucchese-Alessandria

Un Lucchese Alessandria da dimenticare quello al quale si è assistito ieri pomeriggio. Una partita molto nervosa per via della classifica e spettacolare grazie ai quattro gol realizzati.

Scene da far west in Lucchese-Alessandria

Dopo una gara tiratissima, la Lucchese è riuscita a pervenire ad un clamoroso pareggio nei minuti di recupero. Una Lucchese capace, nonostante le mille difficoltà un doppio svantaggio. A seguito del gol del pari, sale la tensione e a fine gara si accende una mischia che vede come protagonisti i due allenatori Giancarlo Favarin e Gaetano D’Agostino.  Sembra una rissa verbale, più o meno gestibile. Entrano in campo alcuni dirigenti e alcuni componenti dello staff di entrambe le compagini. Proprio in quel momento accade ciò che nessuno si aspetto. Il tecnico rossonero rifila una clamorosa e insensata testata a Gaetano Mancino, allenatore in seconda dei piemontesi, che stava cercando di calmare gli animi. Da quel momento è successo di tutto, si sono visti schiaffi, spinte, sputi. Colpita anche Marcella Ghirardi, la segretaria del club toscano che si trovava a bordo campo.

A fine gara, il tecnico Favarin si è difeso dichiarando: ”I componenti dell’Alessandria ci hanno offeso e ci hanno sputato, e  hanno colpito anche Marcella Ghilardi. Mi dispiace se rischio un lunga squalifica, ma sono stato aggredito ed attaccato”.  Adesso si attende la sentenza del Giudice Sportivo, nel contempo il presidente della Lega Serie C Francesco Ghirelli ha detto la sua: ”Mi vedo purtroppo obbligato ad evidenziare e condannare un esempio negativo. Purtroppo è quella faccia del calcio che non vorremmo mai vedere e che purtroppo allontana la gente”.

 

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK