Home Tutto della Juventus - News di ultim'ora Dal Campo Juventus, due casi rischiano di rompere lo spogliatoio

Juventus, due casi rischiano di rompere lo spogliatoio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:22

In casa Juventus non si può stare tranquilli un attimo. Risolta la grana Cristiano Ronaldo sono due i casi che continuano a minare la tranquillità all’interno dello spogliatoio.

lokomotiv mosca juventus calciomercato sarri
lokomotiv mosca juventus calciomercato sarri

Il primo porta a Mario Mandzukic. Dimenticato da Maurizio Sarri, e purtroppo anche dai tifosi, è rimasto fuori dalla lista Champions League ma anche dalla rosa stessa. Zero minuti, zero panchine, nessuna immagine in allenamento, è come se non esistesse. Di certo la situazione è stata gestita male dalla società, visto che SuperMario ha dato tanto, ma la sensazione è che sia accaduto qualcosa di pesante.

Leggi anche —> Il punto sulle cessioni

Questo perché ad aprile arrivò il rinnovo di contratto e appena un mese dopo iniziarono le inspiegabili assenze nonostante Massimiliano Allegri fosse un suo grandissimo estimatore. In estate non è arrivata l’offerta giusta, ma a gennaio qualcosa potrebbe cambiare. E nel frattempo si aspetta e vedremo cosa accadrà.

Juventus, Emre Can spaventa

Emre Can spaventa la Juventus. Il rischio di avere un grosso rimpianto per l’ex Liverpool è concreto. Il calciatore tedesco, a differenza di Mandzukic, è stato schierato alcune volte in Serie A anche se pure lui è fuori dalla lista Champions. Ha parlato di un malessere generale per la situazione, ma anche alla voglia di riprendersi un posto da titolare.

E intanto aumentano le voci di calciomercato che parlano di un sacrificio per arrivare a Ivan Rakitic anche lui in rottura con la sua società, il Barcellona. Una situazione che potrebbe ulteriormente creare malumore dentro allo spogliatoio. Questo perché Emre Can è grande amico di Merih Demiral e Sami Khedira con i quali condivide le radici turche. Che possa rompersi qualcosa davvero nello spogliatoio?

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK