Home Tutto della Juventus - News di ultim'ora Dal Campo Pagelle Milan Juventus Coppa Italia: i voti della partita

Pagelle Milan Juventus Coppa Italia: i voti della partita

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:20

Pagelle Milan Juventus, i voti della semifinale d’andata di Coppa Italia 2019-2020: come hanno giocato i bianconeri scesi in campo? Promossi e bocciati.

pagelle milan juventus voti coppa italia
pagelle milan juventus voti coppa italia

Ecco le pagelle di Milan Juventus, semifinale d’andata di Coppa Italia che si è giocata questa sera allo stadio San Siro di Milano. Tutte le valutazioni, i promossi ed i bocciati dei bianconeri che sono scesi in campo questa sera alle ore 20:45. Chi ha giocato bene e chi, invece, non lo ha fatto tra le fila di Maurizio Sarri

Buffon 6.5

De Sciglio 4.5 (68′ Higuain 6)

De Ligt 5.5

Bonucci 5.5

Alex Sandro 5.5

Ramsey 5 (60′ Bentancur 6)

Pjanic 5

Matuidi 5.5 (73′ Rabiot 6)

Cuadrado 6.5

Dybala 6.5

Cristiano Ronaldo 7.5

All. Sarri 5

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE: Calciomercato Juventus, quante occasioni a costo zero tra i giovani

Pagelle Milan Juventus voti Coppa Italia semifinale andata

video gol highlights milan juventus coppa italia
video gol highlights milan juventus coppa italia

Nelle pagelle Milan Juventus di Coppa Italia, in cui abbiamo cercato di dare i voti ai giocatori della Vecchia Signora che sono scesi in campo stasera a Milano in uno stadio San Siro stranamente gremito per essere comunque, lo ricordiamo, una competizione infrasettimanale che, solitamente, non vede un folto pubblico sugli spalti.

E’ stata partita vera, con i bianconeri ed i rossoneri che non hanno sottovalutato l’impegno. La dimostrazione? Il fatto che ci sia stato poco, pochissimo turn-over sia da una parte sia dall’altra, nonostante qualcosa si sia comunque fatto in termini di cambi da entrambe le parti, come ad esempio il fatto che sia sceso in campo Buffon e non Szczesny tra i pali.

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE: Zambrotta: «Sarri e conte migliori tecnici italiani. Non sarei preoccupato»

La qualità generale, però, è stata davvero elevatissima, almeno per la compagine piemontese che dimostra ancora una volta tutta la sua profondità di panchina che, tuttavia, in alcuni frangenti, non si è dimostrata all’altezza del proprio nome, della propria gloria e blasone. Insomma, non bisogna mai dare nulla per scontato.

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK