Home Tutto della Juventus - News di ultim'ora Juventus, imbarazzo per la fuga di Higuain: la situazione

Juventus, imbarazzo per la fuga di Higuain: la situazione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:44

La fuga di Gonzalo Higuain in Argentina sta continuando a fare discutere. Ma qual è lo stato d’animo in casa Juventus? Ecco la situazione.

higuain coronavirus

Imbarazzo. Questo è la stato d’animo che ha creato in casa Juventus il caso di Gonzalo Higuain. Il comportamento dell’attaccante argentino inizialmente è sembrato una vera e propria fuga. E sui social network erano immediatamente partite le critiche e gli attacchi.  Il club, come evidenziato da ‘Il Corriere dello Sport’ non ha fatto alcuna comunicazione ufficiale, ma ha fatto sapere di essere a conoscenze delle scelte del giocatore, come di quelle di Pjanic e Khedira.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Higuain, un permesso per stare con la madre malata alla base del volo

Higuain, bufera sui social: cosa è successo

Higuain
Higuain

Ma quali sono i quesiti che si sono posti tutti? Principalmente due e riguardano il perché Higuain abbia interrotto l’isolamento che dura due settimane e il perché la società abbia acconsentito al viaggio. Il web però non ha perdonato. Ecco alcune frecciate: “La Juve è lo Stato e può decidere in autonomia”, “Sull’autocertificazione scriverò Higuain”, “Adesso per poter uscire dall’Italia bisogna chiedere il permesso alla Juve”, “Si può difendere uno che era in quarantena e scappa via con il jet privato”, “Non lamentiamoci se poi la gente non rispetta i divieti e va a correre o a passeggio”, “Un italiano in quarantena non può nemmeno andare ai funerali dei propri cari, invece qualcuno può espatriare pur essendo in quarantena?“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Coronavirus, positivo anche Matuidi: le sue condizioni

I tifosi della Juventus però hanno voluto difendere Higuain dai costanti e continui attacchi arrivati. Tutto può essere infatti riassunto in tweet: “Basta informarsi, la madre sta male“. Infatti è stata questa la tesi ufficiale. Le polemiche però non si fermano e non si arrestano. E ora non resta che attendere che cosa accadrà.

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK