Taglio degli stipendi apprezzato in borsa. Alla Juventus un +5,07%

0
8

Piazza affari ha gradito il comportamento della Juventus che ha trovato subito l’accordo con i calciatori per il taglio degli stipendi. Titolo ieri a +5,07%

Andrea Agnelli bilancio juventus
Andrea Agnelli © Getty Images

Il titolo della Juventus riparte e lo fa nel migliore dei modi. La Borsa sembra aver approvato con grande convinzione il piano di taglio degli stipendi che il “sindacalista” Giorgio Chiellini ha definito sabato scorso con il resto dei suoi compagni di squadra. Anche Cristiano Ronaldo da Madeira non si è opposto e il mondo del calcio ha apprezzato la mossa dalla società bianconera. L’intesa è stata comunicata non solo in accordo con giocatori, ma anche con lo staff di Maurizio Sarri. Come Agnelli ha reso pubblico, la mossa avrà benefici sui conti stimati in circa 90 milioni.

LEGGI ANCHE >>> Commisso, stipendi: “La Juventus è da prendere d’esempio”.

Piazza Affari gradisce il comportamento della Juve

«A Piazza Affari, le azioni del club hanno fatto segnare un +5,07%. Rispetto a venerdì scorso è salito a quota 0,7758 euro (la precedente chiusura era stata a 0,7384 euro). L’intera seduta di ieri è stata positiva – scrive il Corriere dello Sport -. Fin dall’apertura, il titolo Juve, dalla scorsa settimana uscito dal Ftse Mib e spostato nel Ftse Italia Mid Cap, è risultato tra i migliori del listino. In avvio non è riuscito neanche a fare un prezzo a causa dell’eccessiva volatilità e sull’onda di scambi elevati, con un balzo teorico addirittura del 17%. La giornata si è mantenuta su rialzi attorno al 5%: si è superata anche la soglia del +6% e il prezzo ha toccato gli 0,8 euro per azione. Prosegue, quindi, la performance positiva degli ultimi sette giorni. Anche se quello degli ultimi tre mesi resta pesante, -41,16%». Il taglio degli stipendi però dà ossigeno.