Vialli racconta la sua malattia: “Dopo 17 mesi sto meglio”

0
404

Gianluca Vialli ha voluto parlare della sua malattia, rassicurando sulle sue condizioni e sul suo stato di salute. Ecco le sue dichiarazioni.

Vialli

Gianluca Vialli ha vissuto un periodo molto difficile. All’ex attaccante di Juventus e Sampdoria è stato infatti riscontrato un cancro al pancreas. La sua vita è radicalmente cambiata e tutto il mondo del calcio è rimasto colpito. Ora però l’ex calciatore, in un’intervista a ‘La Repubblica’ è tornato a parlare: “A dicembre ho concluso 17 mesi di chemioterapia, un ciclo da 8 e un altro da 9 mesi. Un percorso durissimo dal punto di vista fisico e mentale, anche per uno tosto come me. Gli ultimi esami non hanno più evidenziati segni della malattia. Sono felice, anche se lo dico sottovoce“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Del Piero a cuore aperto con Dybala: “Quegli applausi del Bernabeu…”

Vialli: “Ora sto meglio. Ripartenza campionati? Io dico che…”

Gianluca Vialli

Il buon Gianluca ha poi voluto fare altre considerazioni: “Vorrei che la famosa frase ‘Quello che conta è la salute’ diventasse davvero centrale. Vorrei che non accettassimo più nessun taglio alla sanità pubblica, che non crollassero più i ponti e che la sicurezza delle persone diventasse prioritaria. Vorrei che ci ribellassimo a queste città piene di smog che uccide“. Due battute anche sulla ripresa dei campionati: “Si dovrebbero dimenticare gli interessi di parte e gli egoismi, ma capisco i presidenti dei club. Ci si è trovati di fronte a una crisi mai vista e qualcuno inevitabilmente ci rimetterà. L’errore da non commettere però è farsi prendere dalla fretta. Si abbia fiducia nelle competenze dei medici e di chi ci prescrive cosa fare. E si torni in campo solo quando gli esperti diranno che è possibile“. Questo il pensiero di Vialli, che ha però soprattutto voluto tranquillizzare tutto sul suo stato di salute e sulle sue condizioni fisiche.