Materazzi “riapre una ferita” per i tifosi della Juventus

0
114

In questo periodo di pausa dal calcio giocato continuano le dirette sui social che vedono coinvolti giocatori o ex giocatori. Gli argomenti di discussione sono in genere molti, si va dall’attualità a ricordi di sfide del passato.

Marco Materazzi (getty images)

Marco Materazzi, ex difensore dell’Inter e della nazionale azzurra, con la quale si è laureato campione del mondo del 2006, non ama particolarmente i colori bianconeri. E questo lo ha anche dichiarato recentemente, con grande sincerità. E anche nell’ultima diretta, fatta su Instagram con Damiano “Er Faina”, ha parlato della Juventus.

Riaprendo di fatto una ferita che per i tifosi bianconeri è ancora lontana dall’essere rimarginata. Parliamo infatti della sfida del campionato 1999-2000 Perugia-Juventus. Con i bianconeri che all’ultima giornata persero uno scudetto che sembrava essere già in mano. In una sfida in terra umbra condizionata dal diluvio e dallo stop di un’ora deciso da Collino tra un tempo e l’altro. Una partita rimasta nella storia.

LEGGI ANCHE –>>Calciomercato Juventus, occhio su un talento della Roma

Cosa ha detto Materazzi

Come riporta anche Tuttosport, proprio Materazzi ha parlato della partita in questione, paragonandola ad una disfatta storica vissuta dall’Inter. «Di quella partita ricordo che faceva freddo, pioveva, la prima mezzora la Juve doveva fare quattro gol ma non l’ha fatti. La realtà è questa, quando c’era il sole ancora ci avevano preso a pallonate. – ricorda il difensore – Poi l’unico calcio d’angolo del secondo tempo, dove erano sei contro uno, si sono fatti gol da soli. Poi la partita è andata come è andata, noi abbiamo fatto solo la nostra parte come è giusto che sia. Come il 5 maggio? Come storia è stata molto simile» ha detto l’ex giocatore dell’Inter.