Juventus, Pirlo nuovo allenatore: scelta di cuore o di bilancio?

0
5

La nomina di Andrea Pirlo come prossimo allenatore della Juventus ha sorpreso molti: il fatto che la scelta sia ricaduta sull’ex centrocampista del Milan e della Juve potrebbe essere stata dettata anche da mere questioni di bilancio.

Pirlo
Pirlo allenatore della Juventus @Getty Images

PIRLO JUVENTUS ALLENATORE/ Pirlo è il nuovo allenatore della Juventus, quindi. L’uscita di scena dalla massima competizione continentale ha pesato come un macigno sul destino di Maurizio Sarri, che è stato sollevato dal suo incarico. Sicuramente la nomina di Pirlo è avvenuta alla luce di numerose valutazioni da parte della dirigenza di Corso Galileo Ferraris: il feeling mai scoccato tra la Juve e Sarri, il desiderio di una rivoluzione sulla scia di quanto accaduto con Conte potrebbero essere sicuramente due fattori da tenere in considerazione. Ma perchè proprio Pirlo? Conosce l’ambiente, certo, è amato da tanti, ha stregato molti con la sua grande sagacia ed intelligenza calcistica: tuttavia, la questione economica non può e non deve passare in secondo piano.

Calciomercato Juventus, la scelta di Pirlo dettata da esigenze di bilancio?

Che Agnelli non avesse intenzione di accollarsi un altro stipendio esoso è condivisibile se si pensa alla situazione Covid che ha dilaniato per tanto, troppo tempo il nostro Paese. La dirigenza di corso Galileo Ferraris, che, non dimentichiamolo, pagherà a Sarri ancora due anni di contratto a 7 milioni di euro più bonus, molto probabilmente si è orientata su Pirlo anche per una serie di considerazioni fatte su questioni di bilancio. Il Fair Play finanziario rappresenta un deterrente importante per tante società, Juventus inclusa: a Pirlo spetta il compito di smentire i suoi detrattori, regalando ai suoi tifosi la tanto agognata Coppa dalle Grandi Orecchie.

Potrebbe interessarti anche–> Ronaldo lascia la Juve? Calciomercato, dalla Francia ne sono sicuri