Tifosi allo stadio, Malagò apre per il ritorno degli abbonati sulle tribune

0
8

Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha aperto per un ritorno parziale del pubblico sugli spalti. Nessuna apertura chiaramente per le trasferte dei tifosi.

Tifosi Juventus

Giovanni Malagò ci crede e aspetta un cenno importante diparte del Comitato Tecnico Scientifico. Il concetto che da Roma vogliono mandare al Governo è chiaro. Il calcio senza i tifosi, non è calcio. Certo, la prudenza deve essere sempre al primo, anzi unico posto. Ma un passo alla volta si può, si deve, provare a tornare alla normalità. «Riaprire gli stadi ai soli abbonati potrebbe essere una soluzione. Anche perché con gli abbonati, salvo qualche squadra che ne ha un po’ tanti, si può trovare un giusto equilibrio di rapporto con la capienza degli impianti». Così il numero uno dello sport italiano alla presentazione del premio internazionale Fair Play Menarini.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, il chiarimento di Deschamps su Rabiot

Tifosi sugli spalti, solo abbonati. No alle trasferte

presidente Coni Malagò
Malagò

Il Corriere dello Sport spiega che sono comunque una minoranza i casi in cui il numero di abbonati della passata stagione superavano il 30% della capienza totale dei rispettivi stadi. Nessuna apertura per le trasferte che resteranno vietate per motivi di sicurezza. «Tanto i tifosi delle squadre in trasferta non possono andare, quindi potrebbe essere un punto di equilibrio, ma vediamo che succede». Anche perché la parola ultima passa da chi ha gli strumenti per ogni valutazione: «Dipende tutto dal Comitato tecnico scientifico», precisa Malagò.