Pjanic, nostalgia di Juventus e di Italia: «Situazione delicata»

0
417

Pjanic poco utilizzato a Barcellona: «Voglio giocare di più: non capisco neanche io il perché di questa situazione. Mi manca l’Italia».

Miralem Pjanic domani sera si ritroverà davanti il suo passato. Già nel match di andata a Torino dimostrò come la Juventus, che non riesce a trovare la quadra, dovesse rimpiangerlo a centrocampo. Il bosniaco, però, ha rilasciato un’intervista alla Gazzetta dello Sport che fa discutere a poco più di 24 ore dal match del Camp Nou. «Voglio giocare di più: non capisco neanche io il perché di questa situazione – afferma -. È chiaro che voglio giocare molto di più. So che posso dare tanto, e quando l’allenatore mi ha chiamato in causa ho sempre risposto, ho fatto bene, ho giocato delle buone partite. Più di così non so cosa potrei fare. Mi sto allenando, sono pronto».

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, derby con l’Inter per un centrocampista top

Pjanic, dalla Juve al mondo Barcellona

Juventus
Sassuolo-Juventus, Serie A (Getty Images)

Pjanic fa capire chiaramente di non essere contento in blaugrana e rincara la dose nel resto delle dichiarazioni. «Il non giocare è uno degli aspetti negativi del mio trasferimento al Barcellona. Non sono soddisfatto e non posso esserlo, nella mia carriera non ho mai accettato l’idea di non giocare e non lo faccio nemmeno ora. Vedremo, io sono pronto, mi alleno bene e aspetto, non posso fare altro. È una situazione molto delicata che a me non conviene».