Di Livio a sorpresa: «Il futuro della Juventus sono due calciatori»

0
295

Angelo Di Livio con la Juventus ha vinto tutto salendo sul tetto del mondo: «La squadra va costruita attorno a Chiesa e Kulusevski. Fidatevi».

Soldatino Di Livio con la Vecchia Signora vinse tutto ciò che c’era da conquistare. Scudetto, Coppa Italia, Coppa dei Campioni e Coppa Intercontinentale. Era la Juventus di Lippi, la squadra delle quattro finali consecutive (una di Coppa Uefa, persa col Parma). Ha fatto il punto sulla Gazzetta dello Sport dopo il 3-1 al Genoa di ieri pomeriggio. «A me è della Juventus è piaciuta soprattutto questa mentalità, che definirei nuova – ha detto -. Più risoluta nel cercare il risultato, più continua. E la continuità è davvero importante, non solo per il finale di stagione». Ronaldo arrabbiato? «Non credo, Cristiano lo conosciamo: è così, quando non segna diventa nervoso, al di là del risultato della squadra. Ma questa è anche la sua forza, la “fame” è la molla che lo spinge ad andare sempre al massimo».

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, c’è lo scambio per Van De Beek: offerto l’esubero

Di Livio indica i calciatori su cui rifondare il progetto

JuventusChiesa e Kulusevski continuano a giostrare da ali in un 4-4-2 all’apparenza più “stabile”. La Juventus ha trovato il modulo per esaltare loro e la squadra? «Chiesa e Kulusevski sono il futuro della Juve, garantiscono tanta qualità, ma anche quantità. La squadra può giocare con tanti moduli, nel 4-4-2 loro hanno le caratteristiche giuste anche per le fasi in cui serve il “sacrificio”». E se lo dice Di Livio, tornante vecchia maniera, c’è da credergli sulla parola…