Mirante libera un posto per la Champions League. Juventus all’opera

0
329

Mirante dal primo luglio sarà libero. La Juventus potrebbe scegliere lui come soluzione low cost. Perin e Audero sono più defilati per ragioni econmiche.

Antonio Mirante, ma non solo. La Vecchia Signora studia bene ogni possibilità e valuta con calma tutti i papabili nomi da inserire in rosa nella prossima stagione. Sul taccuino ci sarebbero anche, infatti, anche altri nomi. Il romanista, però, è cresciuto nel vivaio e per la Champions libererebbe un posto in più. Da tenere in considerazione anche Emil Audero, ma il suo costo sembra alto. Il definitivo addio di Buffon deve ancora essere coperto. Szczesny però è chiamato ad un netto salto di qualità senza far rimpiangere i più nostalgici.

LEGGI ANCHE >>> Superlega, ufficiale la decisione UEFA contro Juventus, Real Madrid e Barcellona

Mirante il nome in pole

La Gazzetta dello Sport spiega che sarebbe una soluzione low cost. Antonio Mirante, 37enne sotto contratto con la Roma ma ancora per poco: essendo a scadenza di contratto, dal primo luglio potrà accordarsi con chi vuole. La Juventus potrebbe prenderlo così a costo zero e in più avrebbe pure il vantaggio di poterlo inserire in quota CTP (giocatori che sono cresciuti nel vivaio). Questo dal momento che Mirante ha giocato nelle giovanili bianconere dal 2000 al 2004 ed è stato per una stagione (2006-07, quella della Serie B) il numero due della Signora. E Perin? Sarebbe la soluzione più semplice, perché è di rientro dal prestito al Genoa. Lui preferirebbe fare il primo e non gli dispiacerebbe restare in Liguria, come ha già fatto sapere alla dirigenza bianconera. Il club spera in una cessione definitiva.