Ronaldo, una serata triste senza il rivale di sempre: Messi

0
143

Cristiano Ronaldo ha perso la sfida con Messi. Ormai di quel Barcellona-Real Madrid che ha infiammato il mondo non è rimasto più nulla.

Chissà che idea si sarà fatta Cristiano Ronaldo a giocare nel giardino del suo rivale. E soprattutto non incrociare Leo Messi. Lo immaginiamo afferrato dalla nostalgia canaglia per quei Clásicos infuocati dove Madrid e Barça si giocavano Liga e Champions. E loro due i Palloni d’Oro. I tempi sono diversi e le lancette del tempo sono andate in avanti. Indietro non si può tornare e c’è da pensare solo al presente. Che si chiama Juventus. I bianconeri ieri a Barcellona hanno perso in malo modo, ma lui ha offerto una prestazione positiva. CR7 con la testa c’è sempre, o quasi.

LEGGI ANCHE >>> Allegri, messaggi subliminali dopo il tracollo al Trofeo Gamper

Ronaldo, che nostalgia

Calciomercato Juventus

La Gazzetta dello Sport ha focalizzato su di lui l’attenzione. In campo CR7 ha operato quasi sempre a sinistra ma al 15’ ha impegnato l’ex juventino Neto con un tiro forte ma centrale dalla destra. Il portoghese è parso vivo, alternando alcune pause a fiammate difensive, incluso un fallo su Dest che gli ha attirato altri fischi del pubblico. Ronaldo ha mostrato voglia di partecipare, si è arrabbiato per la chiamata di un fuorigioco di Morata. Era in un’azione che avrebbe potuto portarlo al gol e si è reso di nuovo pericoloso nel finale della prima parte su punizione. Well done.