Tardelli alla Juventus: «C’è chi è all’altezza, ma non è un fuoriclasse»

0
159

Tardelli, storica mezzala della Juventus e della Nazionale azzurra commenta il difficile momento che attraversa la sua vecchia squadra.

Marco Tardelli
Marco Tardelli (Getty Images)

Il momento è difficilissimo. Max Allegri in conferenza stampa ha ammesso che è la peggiore partenza degli ultimi 60 anni per la Juventus. Manca oggettivamente tutto. Qualità, cattiveria e in alcuni casi esperienza. A fare il punto della situazione questa mattina è stato Marco Tardelli. Indimenticato ex bianconero e della Nazionale italiana, ha detto la sua. Si è soffermato sul reparto che maggiormente lo interessa: il centrocampo di cui fu leader. Il giudizio è stato abbastanza netto e critico. Del resto l’operato del club è ritenuto da tutti insufficiente ad ogni livello.

LEGGI ANCHE >>> Allegri furioso, polveriera Juventus | Con chi ce l’ha Max

Tardelli, l’amara verità della Juventus

Juventus
Arthur @Getty

«Per il poco che si è visto, Arthur mi è sembrato all’altezza della situazione – ha detto Marco Tardelli dalle colonne della Gazzetta dello Sport -. Ma non un fuoriclasse: la Juventus non ne ha o ne ha pochi, magari può diventarlo Dybala che però non lo è ancora. Senza quelli è difficile che una grande squadra vinca, c’è riuscito solo Mancini con la Nazionale: ha compensato con il collettivo, cosa che la Juve non lo fa». Parole che pesano come macigni.