Lazio Juventus, Allegri bastone e carota | “Non mi è piaciuto questo”

0
37

Lazio-Juventus, le dichiarazioni di Allegri a DAZN: ecco le parole del tecnico livornese.

Allegri @Lapresse

Ai microfoni di DAZN, Allegri ha rilasciato una lunga intervista al fischio finale di Lazio-Juventus. Ecco le sue parole: “L’unico rigore che ho visto in vita mia è stato quello che ho visto tirare a Barzagli. La squadra ha fatto una buona partita, ma abbiamo avuto tante possibilità di chiuderla ma non l’abbiamo fatta. Siamo stati frettolosi, Kean che fa un colpo di tacco, Kulusevski che fa un dribbling all’ultimo; questo fa parte della crescita, dell’esperienza, della gestione dei momenti della partita. Abbiamo fatti tanti tiri in porti, tante occasioni sbagliate potenziali, la squadra non ha concesso nulla, buona partita contro un’ottima Lazio, abbiamo gestito bene la palla, perso 3-4 palloni di troppo per scelte nostre. Abbiamo avuto pazienza nella costruzione dell’azione, e velocità quando l’abbiamo riconquistata.

Io mi diverto; giocava Lazio-Juve e non Sarri-Allegri: il calcio è strategia, ci sono momenti in cui devi tenere la palla, altri fare contropiede, ci sono momenti della partita. Siamo stati bravi ad avere il 46% di possesso palla. Rabiot è stato bravo, così come Locatelli: Mckennie ha fatto un gran lavoro. Pellegrini all’inizio ha sbagliato, frutto del poco utilizzo; Rabiot ha un grande motore, è stato bravo a limitarli con De Ligt. Abbiamo preso dei contropiedi perché abbiamo attaccato in 6: azioni pericolose loro sono scaturite dai nostri errori. I ragazzi mi sono piaciuti anche nella gestione della palla, squadra in crescita, i risultati aiutano a cementare le certezze. Abbiamo messo Kulusevski, sembravamo sbilanciati ma la squadra ha fatto bene. Ci sono momenti in cui bisogna tenere la palla, altri in cui bisogna gestirla: non ho mai visto una grande squadra che ha vinto con sufficienza e superficialità. Abbiamo lasciato troppi punti con le medie-piccole.

Allegri su Dybala dopo Lazio-Juventus

Allegri su Dybala: “Al momento non abbiamo Paulo, e speriamo di recuperarlo presto. Dybala gioca sempre sul centrodestra, può giocare nei tre davanti: ha tecnica, ha forza nelle gambe. Kulusevski deve essere più decisivo dentro l’area, più calma quando si entra in area.”