Calciomercato Juventus, polemiche roventi e addio scontato: “ritorno” con l’ex

0
177

Calciomercato Juventus, a fine stagione sarà addio. Il rapporto con piazza e spogliatoio sembra ormai essere giunto al minimo storico. Torna dall’ex.

Plurimi i cambiamenti previsti in casa bianconera (e non solo) la prossima stagione. Come più volte raccontatovi, Cherubini e colleghi dovranno essere bravi ad intervenire tempestivamente per acuire le risorse dello scacchiere bianconero, affrontando nel migliore dei modi anche la questione uscite.

Allegri (Lapresse)

Se Allegri necessita di nuovi giocatori, è altresì giusto ricordare che per non pochi queste ultime giornate di campionato potrebbero rappresentare l’ultima parentesi juventina. Basti pensare alle scadenze di Bernardeschi o, soprattutto, Dybala.

Di questi vi abbiamo parlato molto in queste settimane ed è tutt’altro che difficile credere che il 20 e il 10 possano continuare a far discutere fino alla prossima estate. Il futuro de “La Joya” figura come segnato da almeno un mese mentre, al netto dell’interesse di Inter e Milan, si stanno facendo ancora valutazioni circa l’ex Fiorentina.

Calciomercato Juventus, Inter in vantaggio per Acerbi: la volontà del giocatore

Calciomercato Juventus
Francesco Acerbi ©LaPresse

I possibili spostamenti endogeni al nostro campionato dei due appena citati non saranno però di certo gli unici della prossima campagna acquisti. Molti, infatti, i giocatori destinati a cambiare casacca, restando comunque in Serie A.

I nomi da tirare in ballo potrebbero essere molti ma, Zaniolo a parte, ci soffermiamo su quello di Francesco Acerbi, finito al centro di numerose critiche e discussioni in queste ore in seguito al palese errore compiuto in Lazio-Milan.

Il rapporto con i tifosi, così come quello con Sarri, è parso fin qui tutt’altro che felice e attualmente ci sono tutti i presupposti per assistere ad una sua uscita. Il classe 1988 rappresenta il classico “usato sicuro”, grazie alla grande esperienza accumulata soprattutto tra Reggio Emilia e Roma.

Secondo “Il Messaggero“, sulle sue tracce ci sono da tempo Inter e Juventus, con i nerazzurri in vantaggio grazie al fattore Inzaghi. L’attuale mister capolista lo ha già allenato e non è forse un caso che dalla sua sortita sia iniziata la parabola in discesa del 33.