Calciomercato Juventus, poker per il dopo Chiellini: Serie A “saccheggiata”

0
37

Calciomercato Juventus, ventaglio di quattro nomi per il dopo Chiellini: la Serie A saccheggiata da Cherubini alla ricerca di un centrale

Il nome più importante sicuramente è quello di Badiashile, il centrale difensivo mancino di proprietà del Monaco che la Juventus ha messo nel mirino da molto tempo per andare a sostituire Giorgio Chiellini. Ma le pretese del club monegasco – 35 milioni di euro – frenano un poco la Juventus che, secondo l’edizione odierna di TuttoSport, si starebbe guardando intorno per capire quali potrebbero essere gli altri nomi da mettere nel mirino. Insomma, Cherubini valuta tutto.

Badiashile ©️LaPresse

Ma andiamo con ordine: Gatti è già bianconera e Allegri lo valuterà all’inizio della preparazione. Non è detto che rimanga, ma le sensazioni per quanto fatto vedere dal difensore del Frosinone durante il campionato di B sono positive. Poi c’è Gabriel, che all’Arsenal non sembra più contento. Un affare che si potrebbe fare. Poi c’è la questione Demiral: la Juve si aspetta il riscatto da parte dell’Atalanta che ancora non è arrivato, fino a quel momento il turco è di proprietà dei bianconeri. E magari, qualora le cose con la Dea non dovessero andare per il verso giusto, potrebbe anche rimanere.

Calciomercato Juventus, Serie A “saccheggiata”

Nikola Milenkovic ©️LaPresse

E poi ci sono altri due elementi che giocano in Serie A e che potrebbero presto essere presi in seria considerazione. Anzi, uno è stato monitorato da diverso tempo e parliamo di Milenkovic della Fiorentina. Bene, sappiamo benissimo che dopo l’affare Vlahovic con Commisso non si può parlare in maniera tranquilla – anche dopo le parole di ieri del patron viola – ma davanti ai soldi si potrebbero aprire spiragli incredibili.

Infine c’è l’ultimo nome, guarda caso sempre dalla Toscana e sempre dalla Fiorentina. Spunta Igor infatti per la Juve. Un difensore centrale, forte fisicamente, che non guarda all’estetica, che potrebbe piacere a Massimiliano Allegri.