Calciomercato Juventus, tridente con Di Maria e Dv7: ecco l’uomo dei cross

0
4581

Calciomercato Juventus, tridente da sogno con quello che nella passata edizione dell’Europa League ha messo a referto il maggior numero di cross

La Juve vuole piazzare un colpo importante lì davanti. Anzi, due. Il primo è quello che porta il nome di Angel Di Maria, che dovrebbe essere ormai una trattativa sul punto di chiusura, l’altro invece è un obiettivo che era partito in sordina e che adesso invece è bello caldo nella testa di Cherubini, soprattutto se venisse confermato il fatto di un Perisic ormai ad un passo dal Tottenham.

Calciomercato Juventus
Dusan Vlahovic ©LaPresse

La società bianconera, sotto questo aspetto, non si lascerà trovare impreparata. Cherubini infatti ha messo nel mirino, e potrebbe accelerare, quello che nella passata edizione dell’Europa League ha messo in mezzo all’area di rigore il maggior numero di cross. E che la manifestazione l’ha vinta anche: Kostic dell’Eintracht Francoforte è un obiettivo concreto. E guardando questi numeri è musica per le orecchie di Vlahovic, che avrebbe quei rifornimenti necessari per spaccare la porta avversaria. E poi i due parlano la stessa lingua: nazionali serbi entrambi. Non un aspetto da sottovalutare.

Calciomercato Juventus, colpo da 15 milioni

Kostic ©LaPresse

L’anno scorso Kostic è stato ad un passo dalla Lazio: Lotito si è spinto fino a 10 milioni di euro, i tedeschi ne chiedevano 12. Nulla di fatto. Contratto in scadenza tra un anno, in questo momento la società proprietaria del cartellino valuta il cartellino 15 milioni di euro, ma potrebbe anche cedere per qualcosa in meno visto che da gennaio potrebbe pure firmare per un altro club. In poche parole, comunque, il prezzo del cartellino è abbordabile e anche l’ingaggio in questo caso non sarebbe un problema per le casse bianconere.

Un giocatore pronto, con una certa esperienza quindi, e che ha le caratteristiche che chiede Massimiliano Allegri. La notizia di questo forte interesse è riportata questa mattina dalla Gazzetta dello Sport.