Calciomercato Juventus, intreccio bomba: Malinovskyi arriva così

0
553

Calciomercato Juventus, l’intreccio è davvero clamoroso: Ruslan Malinovskyi approda a Torino in questo vorticoso tourbillon.

Calma apparente nel quartier generale della Juventus, con tutta la squadra mercato che sta lavorando incessantemente per regalare a Max Allegri in rinforzi espressamente richiesti dal tecnico livornese. Ultimato l’acquisto di Paul Pogba, le attenzioni della “Vecchia Signora” si sono rivolte sull’acquisto degli esterni con cui rinfoltire l’organico. Di Maria è il primo nome sulla lista, ma occhio alle novità.

Ruslan Malinovskyi ©️Ansafoto

Dopo aver sondato la disponibilità della Roma a cedere Zaniolo – per il quale è andato in scena un incontro tra l’entourage del calciatore e i dirigenti giallorossi nella giornata di ieri – e aver provato a capire i margini di manovra per David Neres, finito al Benfica, la Juventus starebbe tastando il terreno per Ruslan Malinovskyi, che potrebbe arrivare a Torino nell’ambito dell’operazione Demiral-Atalanta. Ricordiamo che la dead-line per il riscatto del turco è fissato nella giornata di domani, ma nulla vieta alla “Dea” di presentarsi dalla Juve e provare a rinegoziare un accordo, che sarebbe solo propedeutico ad un’ulteriore cessione.

Calciomercato Juventus, Demiral-Malinovskyi e il super intreccio: cosa sta succedendo

Merih Demiral ©LaPresse

Intervenuto nel corso della diretta Twitch di “Juventibus”, Luca Momblano ha fornito importanti aggiornamenti in tal senso. Ecco le parole del giornalista: “La Juventus ha chiesto informazioni per Malinovskyi, lo confermo. Si parla ancora di Demiral in ottica Atalanta perché effettivamente qualcuno si è fatto vivo, e non è solo il Newcastle, a cui il difensore ha risposto in modo piuttosto fredda. Inter? Non lo so, può darsi ma Marotta si muove per conto suo.

Ma è tornata alla carica una società che aveva provato a prendere Demiral nel 2021, che è il Borussia Dortmund. Tuttavia, la Juve chiede all’Atalanta una valutazione “seria” per Malinovskyi”.