Calciomercato Juventus, fulmine a ciel sereno Arthur: quel 70% stravolge i piani

0
97

Calciomercato Juventus, prosegue imperterrita la trattativa per la cessione del centrocampista brasiliano. Ma la pista resta complessa. 

La conclusione della vicenda de Ligt ha insegnato che per comprare c’è prima bisogno di cedere. E la campagna di rafforzamento della Juventus non potrà che passare dalle cessioni. Imprescindibili per assicurarsi giocatori che siano funzionali al progetto di Massimiliano Allegri. Fondamentale, dunque, saper vendere bene ed evitare il più possibile quelle sanguinose minusvalenze che vanno poi ad incidere in modo pesante sul bilancio.

Calciomercato Juventus
Arthur ©️LaPresse

Non c’è dubbio che i soldi della cessione del difensore olandese saranno reinvestiti quasi interamente sul mercato. Ne è stata già utilizzata una parte per finanziare il colpo Bremer e prendere in contropiede l’Inter e il suo amministratore delegato Beppe Marotta, che erano sull’ormai ex centrale del Torino da mesi. Grazie alla cessione di Matthijs de Ligt al Bayern Monaco, che ha portato nelle casse bianconere circa 80 milioni di euro comprensivi di bonus, arriverà verosimilmente anche un centrocampista – obiettivo a cui sta lavorando la dirigenza – e il cosiddetto vice-Vlahovic, un attaccante che possa dare respiro al serbo.

Calciomercato Juventus, l’Arsenal vuole chiudere ma c’è un nodo ingaggio

Il brasiliano Arthur ©Lapresse

Tra i principali indiziati a lasciare la Juventus c’è il brasiliano Arthur. L’ex centrocampista del Barcellona non è partito con il resto del gruppo per la tournée americana. Un chiaro segnale del fatto che non faccia più parte del progetto bianconero. Nel frattempo il corteggiamento dell’Arsenal, da gennaio sulle sue tracce, si tra trasformando in una vera e propria intesa reciproca. E, stando a quanto riportano i media d’oltremanica, la trattativa tra i Gunners e la Signora potrebbe decollare a breve. A tal proposito ha parlato il giornalista Luca Momblano, intervenuto durante la diretta Twitch di Juventibus.

Secondo Momblano, dunque, la pista Arsenal c’è, esiste ed è l’unica al momento. “Il club londinese vorrebbe corrispondere il 60-70% dell’ingaggio che percepisce attualmente il brasiliano – queste le sue parole – In più c’è il discorso sull’obbligo di riscatto. La Juventus avrebbe insistito per questa formula ad una cifra che comunque costringerebbe i bianconeri ad una leggera minusvalenza, a patto però che ci sia una progettualità potenziale”.