Calciomercato Juventus, tiro mancino Zaniolo: appuntamento ufficiale

0
494

Calciomercato Juventus, il futuro di Nicolò Zaniolo continua a tenere banco: la resa dei conti per il gioiello della Roma è arrivata.

Sebbene le attenzioni della Juventus si siano concentrate sull’acquisto di un nuovo centrocampista, in casa bianconera il profilo di Nicolò Zaniolo continua ad essere monitorato con una certa attenzione.

Nicolò Zaniolo ©LaPresse

E non potrebbe essere altrimenti, visto che i contatti con l’entourage dell’esterno della Roma vanno avanti da tempo. Tuttavia, almeno per il momento, Cherubini non ha mai formalizzato un’offerta ufficiale ai giallorossi, che continuano a valutare il proprio talento non meno di 50 milioni di euro. La Juve sarebbe disposta ad intavolare una trattativa sulla base di un prestito oneroso con obbligo di riscatto, ma la possibilità di inserire nell’affare eventuali contropartite tecniche è da scartare a priori. Ecco perché la “Vecchia Signora” se la dovrà vedere con due ex che potrebbero giocare un ruolo tutt’altro che ininfluente.

Calciomercato Juventus, lo scherzetto del Tottenham per Zaniolo

Nicolò Zaniolo ©LaPresse

Secondo quanto riportato dall’edizione odierna di “Tuttosport”, infatti, il Tottenham ha tutta l’intenzione di fare sul serio per Zaniolo, e di provare a mettere la freccia per il “bimbo d’oro” già nel week-end. L’appuntamento ufficiale che vedrà la Roma impegnata in un amichevole proprio contro gli Spurs servirà non solo a testare i progressi in termini di tenuta fisica della compagni di José Mourinho, ma anche a capire gli eventuali margini di manovra per quanto concerne l’affare Zaniolo. Il summit Roma-Tottenham potrebbe non essere risolutivo, anche se i londinesi sono sempre più desiderosi di archiviare la pratica in tempi relativamente brevi, per evitare nuovi ribaltoni a sorpresa. Il giovane esterno giallorosso, pur confidando ancora in un blitz della Juve, non vorrebbe aspettare all’infinito, e sarebbe tutt’altro che insensibile al fascino della Premier League e al carisma di Conte