Calciomercato, Kroos-Juventus: fulmine a ciel sereno improvviso

0
134

Calciomercato Juventus, fulmine a ciel sereno per Toni Kroos. Arriva la decisione del centrocampista, ricercato anche dai bianconeri.

Questi ultimi sono da anni sulle tracce di plurimi elementi che potessero corroborare la regione centrale di campo, alla luce delle ormai storiche esigenze palesatasi in questa zona di campo venutesi a creare soprattutto dopo il susseguirsi di una serie di scelte dirigenziali non proprio felicissime.

Calciomercato Juventus
Toni Kroos ©️LaPresse

Al netto delle difficoltà incontrate fin qui dagli uomini di Allegri, non si può certamente negare che il calciomercato juventino sia stato ricco di colpi importanti, finalizzati alla consegna di una rosa attrezzata e degna di un allenatore come il livornese, fin qui assunto come capro espiatorio di un iter contraddistinto da tante asperità per Vlahovic e colleghi. La gara di stasera contro il Bologna potrebbe dare le prime indicazioni dopo due settimane di riflessioni e congedo successive allo scacco esterno contro il Monza.

Calciomercato Juventus, fulmine e bivio per Kroos: la posizione del Real Madrid

Calciomercato Juventus
Toni Kroos ©️LaPresse

 

Tornando al centrocampo e all’interesse per Toni Kroos, arrivano dalla Spagna interessanti aggiornamenti legati al futuro del tedesco, finito nel mirino anche della Juventus nel recente passato alla luce di qualità e caratteristiche che, unitamente a saggezza e situazione contrattuale, avevano suscitato non pochi interessamenti anche in quel di Torino.

La speranza, in realtà, non è mai scemata, complice una scadenza nel 2023 che rende le possibilità di ingaggio più elevate e appetenti. Questo però solo in linea di principio, anche in base a come riferito da Fichajes.net. A detta del portale iberico e di Diario AS, infatti, Toni si trova di fronte a un bivio. Dovrà infatti valutare se rinnovare il contratto con il Real, fortemente voluto da Florentino Perez, oppure ritirarsi. Quest’ultima opzione, secondo AS, sarebbe tutt’altro che utopistica e rappresenta la seconda strada di un bivio postosi di fronte ad uno dei talenti migliori di queste generazioni.