Juventus, esonero Allegri: la mossa di Agnelli e la sentenza di Elkann

0
1080

Per la Juventus continuano ad essere giorni bollenti, la sconfitta patita in Champions League contro il Maccabi deve essere cancellata.

Momento davvero nero per Bonucci e compagni, che hanno incassato in pochi giorni un doppio ko che rischia di mettere seriamente a repentaglio la stagione della Juventus. Lontana dalle prime posizioni in campionato ma quasi fuori anche dalla Champions League. Per qualificarsi agli ottavi di finale servirebbe praticamente un miracolo.

Juventus
©LaPresse

Non stanno mancando le critiche ad Allegri ma nemmeno a tanti calciatori che non stanno assolutamente esprimento il loro potenziale. La Juve continua a giocare male, le assenze si fanno sentire ma c’era da aspettarsi di più da un organico che ha senz’altro le carte in regola per fare meglio.

Juventus, il commento dell’ex presidente Cobolli Gigli

Juventus
Agnelli ©LaPresse

Come ha riportato calciomercato.it l’ex presidente della Juventus Cobolli Gigli ai microfoni di Radio Punto Nuovo ha parlato del momento delicato che sta vivendo la squadra bianconera. Sottolineando come Agnelli “è apparso per la prima volta negli ultimi mesi. Finora aveva fatto parlare sempre Arrivabene e Nedved, ieri ci ha messo la faccia e aveva ragione a vergognarsi di questa Juventus”. Cobolli Gigli pensa che ci sia un piano per uscire da questa fase: “Il presidente ha avuto la fiducia totale da parte di Elkann, per cui credo avranno un piano per venirne a capo”. Anche se le possibilità di un piazzamento tra le prime quattro sembra complicato: “Napoli, Milan e Inter in Champions andranno sicuro. Il quarto slot sarà occupato da Atalanta o Udinese, e poi ci sono le due romane. C’è poco tempo per rimontare dopo il Mondiale, la Juventus deve iniziare a pedalare sul serio” sono le parole di Cobolli Gigli.