Calciomercato Juventus, tira e molla finito: firma UFFICIALE

0
2948

Calciomercato Juventus, svolta a sorpresa: l’annuncio ufficiale del club inglese ufficializza il rinnovo del contratto.

Il derby è alle porte, e la Juventus is gioca le residue chances di ridestare una credibilità a livello nazionale ed internazionale messa a dura prova dagli ultimi risultati negativi riportati dalla compagine di Allegri.

Calciomercato Juventus
Cherubini ©LaPresse

Agnelli ha chiamato a rapporto i suoi, mettendo tutti i discussione: dal tecnico ai calciatori, per passare dai dirigenti. Chiaramente i prossimi risultati potrebbero imprimere la svolta decisiva ad eventuali ribaltoni. Intanto, la sessione invernale di calciomercato si avvicina, e la “Vecchia Signora” potrebbe recitare nuovamente un ruolo da protagonista, per provare a risollevare la china. I bianconeri, però, dovranno fare di necessità virtù, avendo già esaurito gli slot da destinare agli extracomunitari. Dissertazione che ci permette di approfondire il discorso riguardante Douglas Luiz, uno dei nomi accostati alla Juve in ottica estiva, che ha finalmente apposto la sua firma sul nuovo contratto che lo legherà all’Aston Villa.

Calciomercato Juventus, rinnovo Douglas Luiz ufficiale: c’è l’annuncio

Douglas Luiz
Douglas Luiz ©️Ansafoto

Con una nota apparsa sul proprio sito ufficiale, infatti, il club di Birmingham ha reso noto il prolungamento del contratto del centrocampista brasiliano, in scadenza nel 2023. Dopo un lungo tira e molla, sembrava che le strade di Douglas Luiz e dell’Aston Villa potessero separarsi da un momento all’altro, ed invece è arrivato un rinnovo che rimescola inevitabilmente le carte in tavola. Accostato a diversi club inglesi (Arsenal in primis, Chelsea, Tottenham e Liverpool sullo sfondo), il pupillo di Gerrard era stato sondato anche da diversi club di Serie A. Non solo dalla Juve – che ha provato a capire la fattibilità dell’operazione già in estate, prima di chiudere l’operazione Paredes – ma anche dal Milan e dalla Roma. Pretendenti che ora dovranno chiaramente fare i conti con il nuovo scenario.