Juventus, Nedved rassegnato: “Una sconfitta”. Annuncio sull’addio di Allegri

0
363

Juventus, le parole di Pavel Nedved ai microfoni di DAZN a pochi minuti dal fischio d’inizio della gara contro il Torino.

Manca sempre meno all’inizio di Torino-Juventus. A parlare dello scenario in casa bianconera ci ha pensato Pavel Nedved, intervistato ai microfoni di DAZN. Ecco le parole del vicepresidente della “Vecchia Signora”:

Calciomercato Juventus
Nedved e Cherubini ©️LaPresse

RITIRO“A nessuno piace andare in ritiro. Siamo in una situazione molto complicata: vogliamo reagire, la dirigenza e l’allenatore e cominciare già da questa sera.”

Cosa ricercate? “Sentiamo la pesantezza della maglia, del momento, delle parole che ha espresso il nostro presidente che hanno toccato me e tutti perché è la verità. Bisogna reagire, abbiamo perso le ultime due partite e non è accettabile. Dobbiamo reagire tutti insieme ad una situazione difficile.

GIOVANI“Quando c’era un gruppo italiano molto forte, tutto era molto più facile. Oggi giocano 1-2 italiani in ogni squadra, cosa molto preoccupante. Dobbiamo reagire come squadra, non come singoli. Per me è una sconfitta pensare che ci dicano: “Dovete mettere il cuore”, perché deve essere un principio.”

DERBY“Arriva ai giocatori grande negatività, abbiamo cercato di spronarli e farli stare il più possibile tranquilli. In queste partite qui devi avere cuore caldo e mente fredda.”

ESONERO ALLEGRI“Credo che il presidente sia stato molto chiaro. La trada è lunga, vogliamo uscirne: non riguarda una sola partita sia nel bene che nel male.”