Benfica-Juventus, “fallimento personale” in Champions: Allegri vuota il sacco

0
152

Benfica-Juventus, plurimi i punti toccati da mister Allegri nella conferenza stampa alla vigilia della delicata gara di Champions League.

Abbiamo solo un risultato a disposizione. Al momento non siamo né eliminati né tantomeno in Europa League. Abbiamo a disposizione queste gare per avere delle possibilità ma non dipende solo da noi, visto che il Benfica è proprietaria del proprio destino, anche se perdesse domani. Fin qui non ha ancora perso. Dobbiamo sapere che hanno qualità, saranno galvanizzati anche dal proprio pubblico ma è una gara particolare e dobbiamo essere bravi a stare nella gara per 100 minuti, senza avere fretta ma migliorando la compattezza delle ultime partite“.

Calciomercato Juventus
Massimiliano Allegri ©️LaPresse

“All’andata è stata una partita particolare, anche perché avemmo diverse occasioni per segnare e anche alla ripresa non iniziammo male. Sappiamo bene che domani bisogna assolutamente vincere, magari con due gol di scarto perché ci metterebbe in una posizione favorevole. Anche in questo caso sarebbero comunque padroni del proprio destino”.

“Nelle ultime due partite abbiamo cercato di sfruttare al meglio le caratteristiche dei giocatori a disposizione. Domani forse proveremo a proporre qualcosa di diverso, avendo il Benfica molti giocatori all’interno del campo. Servirà evitare gli errori dell’andata”.

“Domani sappiamo che è una gara importante e che indicherà se avremo ancora speranze di vittoria. Allo stesso tempo ci garantirebbe il risultato minimo dell’Europa League. La squadra sta facendo meglio, credo che in campionato abbiamo lasciato dei punti per strada non solo per volere nostro, altrimenti la classifica sarebbe stata diversa”.

Benfica-Juventus, Allegri vuota il sacco alla vigilia della gara

Il rischio di domani è che ci sia troppa euforia che può generare entusiasmo ma abbassa anche le energie e le difese immunitarie. Bisogna avere la squadra compatta che dimostri forza nella fase difensiva, così da riuscire anche ad attaccare nel modo giusto. Bisogna avere massima attenzione e il comportamento giusto, come non accaduto prima delle ultime due gare contro Torino ed Empoli”.

“Non dobbiamo fermare questo momento magico. Bisogna fare una grande prestazione, consapevoli che il calcio è fatto anche di episodi ma bisogna essere fiduciosi perché abbiamo tutte le qualità per far bene. Sento che domani faremo bene, prima poi di tuffarci nel campionato, dove ci attende una gara importante in quel di Lecce”.

“Per fare risultato domani bisogna avere massima attenzione. Il rischio in questo momento è la troppa euforia per le due vittorie che ci porta ad abbassare le difese immunitarie. Bisogna essere concentrati e saremo pronti”.

“Non sarebbe un fallimento personale il non passare. Resterei dispiaciuto ma è bene non pnesare a questo. Pensiamo solo al mantenere aperta la porta e facciamo un passettino alla volta. La squadra sta bene, fisicamente e mentalmente, l’importante è fare una partita di grande compattezza“.