Lecce-Juve, doppia assenza pesante | Rientri Pogba e Chiesa: Allegri svela la data

0
172

Lecce-Juventus, è intervenuto in conferenza stampa mister Massimiliano Allegri. Tutti i dettagli dell’intervista alla vigilia del match.

Domani alle 18.00 ci sarà la trasferta di Lecce. I bianconeri dopo la sconfitta in Champions League contro il Benfica e la matematica eliminazione ai gironi con la speranza della qualificazione in Europa League, dovranno concentrarsi sul campionato.

Calciomercato Juventus, via Allegri: il sostituto è clamoroso
Allegri ©️LaPresse

L’obiettivo sono naturalmente i tre punti che in questo momento valgono molto. Come ha detto Allegri proprio nel post gara in Portogallo, adesso, concentrazione massima per il campionato. Qua di seguito l’intervista integrale fatta da Allegri nella conferenza stampa alla vigilia del match Lecce-Juventus valido per la Serie A:

Domani chi giocherà? A disposizione, Vlahovic purtroppo non c’è, così come Locatelli che non ci sarà per motivi personali. Domani sfida non semplice, bisogna concentrarsi.

Il momento più difficile della mia carriera? In questa stagione siamo un po’ in ritardo ma abbiamo il tempo e le possibilità di recuperare in campionato. Dallo sosta in avanti avremmo recuperato tutti i giocatori e allora lì sarà un’altra cosa. Domani sarà concentrazione massima, dobbiamo fare una partita sporca.

Europa League? Pensare alla competizione adesso non serve a niente. Ora pensiamo al campionato e concentriamoci su quello.

Fallimento del percorso della Juventus? Nella vita capitano anche queste cose, non trovo le parole adatte per definire la Juve. Bisogna solo lavorare e cercare di andare a migliore. Alcune squadre sono state fuori otto anni dalla Champions, non bisogna andare in frustrazione.

Rivoluzione dei giovani? Diciamo che nelle cose negative c’è sempre qualcosa di positivo, il settore giovanile sta bene, siamo forti ma bisogna dare tempo e non farci influenzare dall’entusiasmo.

Chiesa e Pogba? Domani non saranno convocati, impossibili mercoledì e al 99% non ci saranno anche contro l’Inter, forse, ma sarà molto difficile, con il Verona.

Vincere scudetto? Siamo alla undicesima giornata, ora parlare di scudetto serve a poco. Siamo stati eliminati dalla Champions e adesso dobbiamo reagire in campionato, cercando la vittoria. Le altre stanno viaggiando, Milan e Napoli su tutti, così come la Lazio, Inter e Roma. Piano piano dobbiamo rosicchiare punti, mancano tante partite e dobbiamo accumulare punti.