Calciomercato Juventus, Tuchel in bianconero: l’esonero che “lancia” Agnelli

0
79

Calciomercato Juventus, l’allenatore continua ad essere sulla graticola nonostante le rassicurazioni da parte del club.

Al di là di come finisca la stagione, il futuro di Massimiliano Allegri alla Juventus sembra essere ormai segnato. Il tecnico livornese ha ancora tre anni di contratto ma la sua posizione mai come adesso è in bilico. E non è detto che la prossima stagione sarà ancora lui a guidare la Juventus. L’eliminazione dalla Champions League già ai gironi, l’enorme ritardo nei confronti del Napoli capolista e un gioco che latita sono tutti aspetti che non giocano certo a suo favore. La società ha riflettuto nelle scorse settimane ma alla fine ha deciso di continuare con l’allenatore dei cinque scudetti consecutivi, di dargli un’altra chance. Nel frattempo, tuttavia, circolano i nomi dei possibili sostituti.

Calciomercato Juventus, Tuchel in bianconero: l’esonero che “lancia” Agnelli
Tuchel ©️Ansafoto

Inevitabile, come ha detto il vicepresidente Pavel Nedved. Specie se le cose vanno così male. I tifosi sognano in grande e vorrebbero al suo posto gente del calibro di Zinedine Zidane o Thomas Tuchel, ma non sarà semplice convincerli ad accettare il progetto.

Calciomercato Juventus, in caso di esonero di Xavi il Barça preferirebbe Arteta

Calciomercato Juventus, Tuchel in bianconero: l’esonero che “lancia” Agnelli
Arteta ©️Ansafoto

Anche perché si tratta di allenatori a cui le proposte non mancano affatto, adesso che sono liberi su piazza. Per alcuni l’ex tecnico del Chelsea, esonerato ad inizio settembre dai Blues, sarebbe l’uomo giusto per far partire un nuovo ciclo, mettendo a disposizione la sua grande esperienza internazionale. Ci sta facendo un pensierino anche il Barcellona, non più così convinto di volere continuare con Xavi dopo l’ennesimo flop Champions. L’ex centrocampista non è in discussione, fa sapere il quotidiano catalano Sport, ma il direttore sportivo Mateu Alemany ha appuntato, tra gli altri, anche il nome del tedesco. In vantaggio, però, ci sarebbe Mikel Arteta, che è riuscito a riportare in alto l’Arsenal. Lo spagnolo, difatti, è stato a lungo collaboratore di Pep Guardiola e conosce molto bene l’ambiente Barça.