“Una follia”: Verona-Juventus, frecciata al veleno al fischio finale

0
217

La Juventus continua a marciare verso le primissime posizioni della graduatoria. I bianconeri hanno espugnato anche Verona.

Quinta vittoria consecutiva per la formazione allenata da Massimiliano Allegri, che si sta avvicinando sempre più al primo posto. Anche contro il Verona la prestazione è stata positiva. C’è sempre la consapevolezza di poter fare di più sul piano del gioco, ma nel frattempo sono arrivati altri tre punti che hanno riportato la Juventus nelle posizioni che contano. A decidere il match il gol segnato da Kean, che ha ripagato nel migliore dei modi la fiducia dell’allenatore.

Kean juvelive.it
La gioia di Kean @LaPresse

Ora c’è un ultimo ostacolo da affrontare in questo 2022. E’ la Lazio dell’ex Sarri, una rivale diretta per un posto in Champions League. Poi arriverà la lunga sosta che ci sarà per i mondiali. Qualche giocatore tirerà il fiato, altri saranno impegnati sul campo in Qatar. Ma nel 2023 ci si aspettano ancora miglioramenti da parte di una squadra che ha tutte le carte in regola per sognare.

Juventus, le parole amare di Bocchetti nel post gara

Bocchetti 20221110 juvelive.it
Bocchetti, allenatore del Verona @ LaPresse

Nel post gara del match contro il Verona però si sta continuando a parlare molto dell’episodio che ha visto coinvolto Danilo. Il difensore brasiliano della Juventus è stato suo malgrado protagonista di un tocco di braccio in area di rigore che ha generato molte proteste da parte del Verona. L’arbitro però non ha concesso alcun penalty e non ha rivisto l’episodio al Var. Ai microfoni di Dazn l’allenatore degli scaligeri Bocchetti si è detto orgoglioso della prova del suo Verona. “Abbiamo messo in difficoltà una delle squadre più forti del campionato” ha detto, sottolineando però anche un presunto errore arbitrale in occasione dell’episodio del rigore non concesso. “Non mi piace parlare di arbitri, ma questa sera c’è stato un fallo di mano netto che il Var non ha visto. Siamo basiti. Ci stanno danneggiando. Un rigore netto con un braccio così aperto, non darlo mi sembra una follia“.