Retrocessione e scudetto revocato per la Juventus: “Non mi sento di escluderlo”

0
74

Retrocessione e scudetto revocato per la Juventus. Arriva l’annuncio in diretta che spaventa non poco il mondo bianconero.

Quest’ultimo sta certamente vivendo una fase non poco delicata, soprattutto alla luce delle diverse questioni che si sono abbattute su dirigenza e società quasi come un fulmine a ciel sereno. L’avverbio è d’obbligo alla luce delle tante difficoltà palesate dalla squadra sul campo e le reiterate delusioni giunte in questi ultimi anni a livello sportivo.

Club, conti, agenti ed intercettazioni: adesso a rischiare non è solo la Juve
Arrivabene, Agnelli, Cherubini ©LaPresse

La disillusione Ronaldo è stata importante, così come altrettanto evidenti sono state le conseguenze di un’operazione spettacolare ma che, oltre a non garantire i risultati sperati in Europa, ha alla fine generato difficoltà sul piano finanziario per le quali la Juventus sta ancora pagando dazio. La punta dell’iceberg è adesso rappresentata dal vero e proprio terremoto che ha interessato il Cda e che ha visto diverse teste saltare, compresa quella di Andrea Agnelli.

Retrocessione e scudetto revocato: l’annuncio che fa tremare i tifosi della Juventus

Club, conti, agenti ed intercettazioni: adesso a rischiare non è solo la Juve
Agnelli ©LaPresse

 

Periodo molto oscuro e di grande difficoltà, contraddistinto dal timore per le incognite legate ad un futuro non proprio chiarissimo e circa il quale si sta cercando di comprendere cosa possa riservare. Tanti, ovviamente, i personaggi espostisi a tal proposito e, tra i vari, si segnala anche l’avvocato Mattia Grassani.

Ex curatore degli interessi legali del Napoli, il su citato ha rilasciato un’intervista al Il Messaggero non proprio entusiasmante, così pronunciandosi circa le importantissime conseguenze che potrebbero toccare la Vecchia Signora. A seguire un estratto delle sue parole.

Una situazione senza precedenti, per un club già uscito con le ossa rotte dal processo di Calciopoli. Ora sta piovendo, ma potrebbe grandinare. Se le operazioni avessero avuto un impatto decisivo nei bilanci della Juve, sarebbe un altro esempio di doping amministrativo e allora i punti di penalizzazione sarebbero tanti. Retrocessione o scudetto revocato? Non mi sento di escluderlo”.