Elkann vende la Juventus: c’è già la data del passaggio epocale

0
2053

Elkann vende la Juventus: le voci di un possibile addio della famiglia Agnelli diventano sempre più insistenti. C’è la data del passaggio epocale

Un secolo di storia potrebbe finire all’asta. Titola così il Corriere dello Sport in edicola questa mattina, che rilancia le voci, clamorose, che arrivano dall’Inghilterra e precisamente da Londra, che vedono Elkann propenso a vendere la Juventus. Per ora, queste voci, scrive il quotidiano, sono vaghe, ma ci sono delle ragioni importanti – soprattutto finanziarie – che possono spingere la famiglia Agnelli, da sempre a capo della società bianconera, a prendere in considerazione l’ipotesi di una cessione.

Elkann vende la Juventus: c’è già la data del passaggio epocale
Elkann ©️LaPresse

Il “giocattolo” che da oltre cento anni viene gestito da una delle famiglie più importanti d’Italia, inizia ad essere un peso per la Exor e per i parenti che guardano alla Juventus in maniera distaccata: soprattutto nel momento in cui visto il 68% di quote della Holding ci sono da mettere dei soldi per la ricapitalizzazione che sono necessari a coprire i buchi della società. Lo scenario quindi è clamoroso.

Elkann vende la Juventus, c’è anche la data

Elkann vende la Juventus: c’è già la data del passaggio epocale
Il compianto avvocato Gianni Agnelli, con Marcello Lippi, nel 2022 ©️LaPresse

Il valore dell’azienda Juventus, che era arrivato a 1,7 miliardi nel 2019, nel corso di questi ultimi anni è sceso di molto, a differenza del debito che è salito vertiginosamente. Il momento per la cessione non è dei più semplici: agli investitori che potrebbero presentarsi, qualora davvero Elkann decidesse di dire addio, interessa solamente il rendimento economico e non la passione, quello che s’è visto per gli altri club italiani, tutti, che sono passati di mano nel corso degli anni. Inoltre, la questione, non è di semplice lettura perché al momento sarebbero sul mercato anche l’Inter, il Liverpool e il Manchester United, società che stuzzicano e non poco.

La seconda parte del 2023, sotto questo aspetto, potrebbe essere decisiva per capire le sorti della Vecchia Signora che potrebbe quindi passare di mano. La Juve è una di quelle storie affascinanti di una famiglia potente. Ma la Exor “non è più un’azienda di famiglia” conclude il CDS. Veramente potrebbe essere la fine di un’era.