Dal Napoli alla Juventus: ‘tradimento’ alla Higuain, c’è la data del super colpo

0
113

Dal Napoli alla Juventus, i bianconeri pronti a dare un altro dispiacere agli azzurri. C’è la data del super colpo

Come Higuain. Anche se forse la ferita che ha lasciato il Pipita è ancora aperta in casa Napoli e soprattutto nel cuore dei tifosi azzurri e difficilmente si rimarginerà. Anche perché “si fa presto a cantare che il tempo sistema le cose” come spiega Ligabue. Ma non è sempre così.

Dal Napoli alla Juventus: ‘tradimento’ alla Higuain, c’è la data del super colpo
Higuain ©LaPresse

Ma dalle parti della Continassa non sembrano avere nessuna intenzione di mollare la presa. Anzi, quella ferita, potrebbero riaprirla anche la prossima estate stando a quelle che sono le indicazioni della Gazzetta dello Sport in edicola questa mattina. E quale occasione migliore per chissà, iniziare magari ad intavolare davvero i discorsi, potrebbe esserci oggi: nessuna, visto che al Maradona c’è un Napoli-Juventus che vale lo scudetto forse, nonostante quelle le parole di ieri di Allegri da una parte e Spalletti dall’altra che hanno detto che la partita è tutt’altro che decisiva. Ovviamente potrebbe essere decisiva se il Napoli riuscisse a prendersi i tre punti. Non sarà così se i bianconeri invece riuscissero a piazzare il colpaccio: in questo caso il campionato sarebbe completamente riaperto. Ma questo è un altro discorso, qui si parla del futuro di Zielinski.

Dal Napoli alla Juventus, la situazione Zielinski

Il polacco che va in scadenza di contratto nel 2024, potrebbe essere un altro giocatore che potrebbe fare lo stesso percorso di Higuain. Lui a diminuirsi lo stipendio non ci pensa, e il rinnovo insomma appare difficile.

Dal Napoli alla Juventus: ‘tradimento’ alla Higuain, c’è la data del super colpo
Zielinski ©LaPresse

Anche perché gli estimatori non gli mancano. Non solo in Italia – dove la Juve monitora con le antenne dritte la situazione – ma anche all’estero: il West Ham, ad esempio, la scorsa estate aveva convinto il Napoli sulla base di 40 milioni di euro ma è stato Piotr a dire di no. Adesso il suo nome a quanto pare è anche nella lista della spesa di Cherubini. Mettiamo le cose in chiaro però: il colpo è assai difficile. Ma chissà.